×

Viviana Parisi e Gioele: dopo 11 mesi dalla morte non sono ancora stati sepolti

A 11 mesi dalla scomparsa e dal ritrovamento, Viviana Parisi e il figlio Gioele non sono ancora stati sepolti: quali sono i motivi?

H1: Denise Pipitone, l'ex pm Maria Angioni rischia il processo: chiusa l'indagine su di lei

Viviana Parisi e il figlio Gioele, scomparsi e poi ritrovati morti nel messinese 11 mesi fa, non hanno ancora avuto una sepoltura: la famiglia sta attendendo il deposito della consulenza sulle cause del decesso nonostante fosse stato chiesto un tempo di 90 giorni.

Viviana Parisi e Gioele non ancora sepolti

Daniele Mondello, il marito della donna e padre del bambino, ha affermato di essere ancora in attesa che la Procura si pronunci: “Spero solo che tutto questo tempo serva per far luce su ciò che è successo“, ha continuato dopo mesi in cui non si è ma rassegnato e si è sempre mostrato deciso a scoprire tutta la verità sulla morte dei suoi cari. L’analisi del deposito delle risultanze autoptiche dovrebbe infatti finalmente fare chiarezza su cosa sia realmente accaduto a Viviana e Gioele, ritrovati morti nelle campagne di Caronia.

A tal proposito la Procura aveva nominato un team di consulenti costituita da medici, ingegneri, antropologici e psicologici. L’avvocato della famiglia Antonio Cozza ha spiegato che era stato chiesto un termine di 90 giorni per una consulenza ma ormai ne sono passati 330. Lo stesso si è auspicato che, a distanza di quasi un anno dai fatti, possa essere celebrato un funerale e i due possano avere una sepoltura.

Viviana Parisi e Gioele non ancora sepolti: i fatti

La vicenda risale al 3 agosto, giorno in cui Viviana aveva detto al marito di voler uscire per andare a comprare un paio di scarpe per il bambino. Si è dunque allontanata con quest’ultimo, senza cellulare, ma le telecamere hanno rilevato come non si fosse diretta ad alcun negozio. Ha infatti imboccato l’autostrada per Palermo, probabilmente per raggiungere la Piramide della Luce – durante il lockdown, aveva trovato una nuova spiritualità -, e di lei si sono perse le tracce.

A cinque giorni dalla scomparsa la donna viene ritrovata sotto un traliccio dell’alta tensione con ferite compatibili con una caduta dall’alto e con l’aggressione di animali. Il figlio è stato invece rinvenuto solo diciassette giorni dopo la sparizione.

Viviana Parisi e Gioele non ancora sepolti: le ipotesi

La famiglia e i consulenti di parte, insieme ai legali, respingono con forza la tesi dell’omicidio suicidio seconodo cui Viviana avrebbe ucciso il figlio per poi gettarsi dal traliccio e togliersi la vita. La perizia presentata alla Procura di Patti dai legali di Daniele Mondello non sarebbe infatti dimostrata alcuna uccisione del piccolo Gioele da parte della donna né alcun suicidio. Secondo gli esperti nominati si tratterebbe di una messinscena organizzata da una “combinazione criminale motivata e coinvolta” tramite la traslazione dei cadaveri in zone sensibili per inscenare il suicidio o la disgrazia ed allontanare da sé ogni responsabilità.

Contents.media
Ultima ora