Come fare alberi di Natale con i bambini

Guide

Come fare alberi di Natale con i bambini

come fare alberi di natale coi bambini

Il momento più bello del Natale per i bimbi, oltre allo scartare i doni, è addobbare l’albero: vediamo come renderli partecipi con decorazioni fatte da loro

I bambini adorano contribuire alla realizzazione dell’albero di Natale e, almeno quando sono ancora piccoli, utilizzare decorazioni delicate come quelle di vetro, ad esempio, non è decisamente una buona idea: potrebbero romperle e sarebbe un peccato e, ancora peggio, potrebbero farsi del male con i cocci taglienti.

La soluzione migliore è guarnire l’abete, vero o finto che sia, con dolciumi e oggettini creati insieme a loro e continuare il divertimento posizionandoli insieme. Vediamo qualche idea:

1) Palline di Natale:

– un’idea molto “riciclosa” è quella di rinnovare i vecchi addobbi, ridipingendoli: comprate dei colori acrilici e atossici, proteggete il tavolo con fogli di giornale o tovaglie di plastica e invitate i vostri figli a spennellare allegramente sulle palline degli anni scorsi, lasciando libero sfogo alla loro fantasia.

palline-di-natale-con-lo-spago– realizzate palline originali fatte con lo spago: vi serviranno dei palloncini di forma sferica gonfiabili, colla vinilica e spago colorato: gonfiate i palloncini e fate il nodo, poi imbevete lo spago nella colla e, no i vostri bambini, circondate il palloncino con diversi giri di cordino, in maniera casuale e irregolare, incrociandolo in tutte le direzioni.

Lasciate asciugare bene (almeno 24 ore) e poi, con uno spillo, bucate il palloncino, sfilatelo dalla pallina di rete che avrete ottenuto ed ammirate il risultato.

palline-di-natale-con-le-paillettes– Comprate delle sfere di polistirolo di almeno due misure diverse: se avete figlie femmine, saranno contentissime di decorarle con perline e paillettes! Per prima cosa, fate loro dipingere la sfera con il colore acrilico per creare una base uniforme, poi fate scegliere le perline o le paillettes che preferiscono e fategliele infilare in spillini con la capocchia abbastanza grande affinchè non scivolino fuori. Ora potranno infilzare gli spilli nel polistirolo fino a coprire completamente la superficie della pallina. L’ultimo spillo da mettere dovrà essere infilato in un nastrino di raso colorato, che servirà per annodare la decorazione finita ai rami dell’albero.

– Potete incollare la pallina di polistirolo più piccola sopra quella più grande e immediatamente otterrete un pupazzo di neve: ai bimbi non resterà che pitturargli occhi e bocca, mentre il cappuccio di una penna a sfera rossa può diventare un ottimo surrogato del naso di carota.

Se volete aggiungere altri dettagli, potete mettere dei bottoni sulla sfera più grande, infilzandoli con la stessa tecnica delle palline di perline, infilare due rametti ai lati per fare le braccia e attorcigliare un pezzo di stoffa alla congiunzione delle due sfere per simulare una sciarpa.

2) Stelle, cuori e casette:

– con pasta di sale o di mais, o più brevemente con il Das, i bambini possono modellare tante forme a loro piacimento. Prima che la pasta scelta si indurisca, ricordate di fare un buchetto dove far passare il filo che servirà per appendere i piccoli capolavori all’albero. Quando si saranno seccate completamente, le creazioni potranno essere anche colorate a piacere.

3) Golosità di famiglia:

– fate la pasta frolla e poi invitate i vostri piccoli ad aiutarvi a preparare tanti biscotti natalizi, usando le formine tagliabiscotti. Metteteli poi sulla teglia ricoperta di carta da forno e fateli cuocere: una volta freddi, li potrete decorare con della glassa fatta con acqua e zucchero a velo e poi appenderli all’albero.

palline-caramelle– Stesso discorso per le caramelle: le gelatine colorate si prestano benissimo per dare un tocco goloso all’abete: potete metterle in piccoli sacchettini trasparenti, chiusi da un bel fiocco che servirà anche per infilarle sui rami.

Allo stesso scopo, possono essere usati anche i cioccolatini!

Se volete davvero esagerare, usate ancora le palline di polistirolo e infilzate le gelatine prima in uno stuzzicadenti, avendo cura di non trapassarle completamente, e poi nella sfera: i bambini potranno divertirsi con gli abbinamenti di colore.

– Per restare sul mangereccio, perfette le ghirlande di pop corn: dopo aver fatto scoppiare il mais e aver lasciato raffreddare, date ai bimbi più grandicelli un ago con già un filo doppio inserito nella cruna e fermato in fondo dal nodo. Chiedete loro di infilare un pop corn alla volta per tutta la lunghezza per creare la ghirlanda, avendo cura di lasciare un po’ di spazio tra l’ultimo pop corn e l’ago, per poter togliere quest’ultimo e annodare il filo per finire il lavoro. Potete anche decorare le estremità della ghirlanda con dei nastrini rossi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*