“Bari, città della mafia”. Annuncio shock sul volo Ryanair COMMENTA  

“Bari, città della mafia”. Annuncio shock sul volo Ryanair COMMENTA  

“Benvenuti a bordo di questo volo Ryanair da Parigi Beauvais a Bari, la città della mafia e di San Nicola“.

Questo è stato l’incredibile messaggio di benvenuto, tradotto in  lingua inglese, pronunciato al microfono, in  fase di decollo, da una hostess della compagnia irlandese Ryanair.

A bordo del volo, vi erano anche tanti italiani. Tra questi una giovane che, indignata, una volta atterrata ha reso pubblico lo spiacevole episodio scrivendo una lettera di protesta alla famosa compagnia low cost.


La ragazza, barese, ha commentato così quanto successo: “Attorno a me nessuno ha parlato,  anche perché la maggior parte degli altri erano stranieri. Poi però ci siamo accorti di aver capito bene“.

Spiega poi: “L’annuncio è stato fatto prima in un perfetto italiano, in modo gentile, quindi è molto probabile che la hostess fosse di madrelingua“. Seppur di pessimo gusto, si tratterebbe, quindi, di una battuta fatta durante la traduzione.


La giovane,  scandalizzata, ha poi spiegato: “Mi sento terribilmente offesa da questo modo ridicolo con cui trattate i vostri passeggeri, paganti. Bari si trova in Puglia, che ha sostenuto Ryanair con soldi pubblici, affinché un paio di anni fa stabilisse qui un hub“.

La compagnia irlandese, per voce del direttore della Comunicazione, Stephen McNamara,  ha replicato che “non concorda con questi commenti e sicuramente affronterà questo problema con il dipendente coinvolto.

Ryanair si scusa per qualunque offesa possa aver causato”.

Intanto,  l’assessore alla Mobilità della Regione Puglia, Guglielmo Minervini, ha dichiarato: “Anche se fosse solo una scivolata nel cattivo gusto, anche se avesse prevalso il più usurato dei luoghi comuni e il più becero dei pregiudizi che, nella logica di Ryanair, si trasforma in un messaggio promozionale, noi ci sentiamo offesi come cittadini e come amministratori pugliesi“.  “La nostra collaborazione con la società aerea low cost – ha poi precisato l’assessoresi fonda sulla promozione delle risorse del nostro territorio e in alcun modo si può tollerare un’immagine che, peraltro, nella situazione attuale pugliese, è profondamente infedele”.

Meno dura la reazione del sindaco di Bari, Michele Emiliano che liquida l’episodio come una scemenza: “In tutte le organizzazioni, la possibilità che un fessacchiotto o una fessacchiotta prenda un microfono e dica una frase sbagliata, ci può essere.

L'articolo prosegue subito dopo

Però è ovvio che l’azienda non potrà non punire questa persona. Non vorrei, però, che questa vicenda fosse il pretesto per porre la solita scenetta del meridionale che si duole di una scemenza. Perché io credo si tratti di una scemenza, di cattivo gusto, e non degna di una grande compagnia”.

 

 

Francesca

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*