Brexit impatto sui mutui e il mercato degli immobili in Italia

Esteri

Brexit impatto sui mutui e il mercato degli immobili in Italia

brexit
brexit

Brexit, quali sono le conseguenze sui mutui e quale sarà l’impatto sul mercato immobiliare in Italia? Vediamo alcuni punti insieme.

Fino a qualche settimana fa sembrava leggenda, nessuno se lo sarebbe aspettato, eppure dalla mattina del 24 giugno del 2016 la Gran Bretagna è fuori dall’Unione Europea.

Seppur per un soffio, per pochissimi voti in più, i cittadini inglesi hanno votato per il leave anche se già qualche ora dopo il risultato del referendum il fronte dei sostenitori dell’uscita dalla Gran Bretagna stava perdendo i pezzi.

La scelta di lasciare l’Europa potrebbe avere sicuramente dei riflessi sul mercato del mattone italiano e sui mutui, sia positivi che negativi. Vediamoli.

La prima vittima del referendum, come stanno riportando tutti i mass media, è sicuramente la sterlina inglese che ha subito forti perdite e quindi chi compra in euro ha un maggiore potere economico.

Molti osservatori e analisti stanno prevedendo una possibile razzia di speculatori che faranno man bassa di immobili nel Regno Unito, anche se potrebbero rimanerne delusi.

Inoltre, se il Regno Unito abbandonerà definitivamente l’Unione molte aziende che oggi operano in Gran Bretagna potrebbero trovarsi a non godere più dei benefici che garantisce l’Europa e quindi decidere di spostare le sedi in altre zone, come la vicina Irlanda per esempio, rendendo meno vivo il mercato inglese.

Innescando un’altra crisi?

Proseguendo sul ragionamento, questa crisi potrebbe avere gravi conseguenze sulle banche che, per evitare altre sofferenze potrebbero scegliere di aumentare gli spread con molti svantaggi ai mutuatari. Ecco che in questo caso conviene ricorrere all’opzione del tasso fisso.

Se a Londra i prezzi delle case potrebbero avere degli scossoni in altre città il mercato immobiliare potrebbe farsi interessante e conveniente. In città come Roma e Milano e al contrario potrebbe perdere clientela la zona della Toscana, molto amata dagli inglesi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...