Califfato in crisi, leader ucciso: chi era?

News

Califfato in crisi, leader ucciso: chi era?

isis

Un duro colpo al Califfato, l’azione anti-terroristica ha ucciso uno dei loro leader. Abu Duaa al Ansari questo il nome del componente dell’Isis ucciso.

Potrebbe essere un grosso colpo quello inflitto all’Isis in Sinai.

Mohamed Samir, porta voce delle forze militari egiziane ha dichiarato su Facebook: “le forze anti-terrorismo in cooperazione con quelle aeree hanno compiuto un’operazione che ha lanciato raid contro postazioni nel Nord della Siria. Nel raid è stato ucciso il capo del gruppo, Abu Duaa al Ansari. Con lui un certo numero dei suoi più importanti collaboratori. Per un totale di oltre 45 terroristi uccisi”. In più il porta voce ha pubblicato delle foto dell’attacco. Non è ancora chiara la dinamica e l’orario in cui è stato fatto. Numerosi sono i feriti.

L’uccisione di Abu Duaa al Ansari è avvenuta in seguita a una serie di raid aerei compiuti dall’esercito egiziano vicino alla città di Al-Ansari.

L’operazione è stata fatta, ha aggiunto Samir :“per vendicare i nostri martiri. In più colpire i terroristi affinché gli egiziani possano essere sicuri”.

L’attacco è venuto dopo due anni di guerriglia armata portata avanti dai jihadisti del Sinai.

Inoltre pochi giorni fa era arrivata l’ennesima provocazione con un video in cui in cui si minacciava di colpire Israele e di conquistare Roma, intesa come culla della cristianità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche