Catania, oggi l’udienza per Raffaele Lombardo e il figlio, indagati per voto di scambio mafioso COMMENTA  

Catania, oggi l’udienza per Raffaele Lombardo e il figlio, indagati per voto di scambio mafioso COMMENTA  

In programma per oggi a Catania nella ex pretura sita in Via Crispi l’udienza relativa al procedimento che vedrà imputati l’ex governatore della provincia di Catania e governatore della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo e il figlio Toti, consigliere regionale, che dovranno rispondere del reato di voto di scambio.


L’accusa verrà sostenuta dai pubblici ministeri Rocco Liguori e Lina Trovato, mentre l’avvocato dell’ex governatore sarà Salvo Pace. Il legale di Lombardo ha chiesto nel corso dell’ultima udienza l’ammissione di sei testimoni fra i quali è annoverato l’ex assessore Nicolò Marino che dovrà testimoniare contro gli atti amministrativi prodotti dalla Procura catanese inerenti l’ampliamento della discarica di Motta Sant’Anastasia.

Lombardo è stato già condannato in primo grado a 6 anni e 8 mesi di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, all’interdizione perpetua dei pubblici uffici e ad un anno di libertà vigilata. Attualmente è sotto inchiesta per voto di scambio mafioso e concorso esterno.


 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*