Come diventare un perfetto hipster COMMENTA  

Come diventare un perfetto hipster COMMENTA  

Vuoi essere anche tu un perfetto Hipster alla moda? Ecco come fare:

 

1) Vestirsi come un hipster. La moda è importante tanto quanto lo sono anche i tuoi gusti musicali. Fare shopping nei negozi vintage rimane però un punto fermo per molti hipsters, anche se questo non è un dato di fatto in quanto la personalizzazione è sempre importante, anche in fatto di moda.

 

  • Impara a conoscere le marche. Diversi marchi infatti soddisfano la moda Hipster dei pantaloni a vita bassa. I più noti comprendono, American Apparel, H & M, ASOS, Cobrasnake e Urban Outfitters.
  • Evita di acquistare capi specifici dai negozi gestiti dall’azienda stessa che crea il marchio (consumismo errato). Invece, cerca i rivenditori indipendenti, anche perché il risparmio non sarà poco.

 

2) Indossa gli Skinny Jeans. I classici skinny sia da uomo che da donna, infatti, sono parte integrante dell’abbigliamento Hipster.


  • Praticamente più sono stretti, meglio è
  • Probabilmente i ragazzi Hpster indossano gli skinny jeans più spesso delle ragazze, in quanto queste preferiscono i leggins.
  • In alternativa, le ragazze possono indossare i pantaloni a vita alta ( i Mom’s).

 

3) Indossa gli occhiali. Gli Hipstes adorano occhiali ironici come gli shuttershades (occhiali di plastica di grandi dimensioni), gli occhiali da nerd, e – per chi se lo può permettere – degli autentici Ray Ban Wayfarer in tutti i colori dell’arcobaleno.


  • Alcuni Hipsters indossano occhiali da vista anche se hanno 10/10° solo per il gusto di arricchire il proprio look. Se anche tu vuoi fare lo stesso, assicurati che le lenti non siano graduate!

 

4) Indossa maglie ironiche. Per i top, buone proposte possono essere: t-shirt ironiche, camicie a quadri, camicie da cowboy, e tutto ciò che è in percalle, plaid, motivi a dama, fiori vintage e quant’altro suggerisce la tua fantasia.

L'articolo prosegue subito dopo


  •  Molti hipsters scelgono maglie con appliques, immagini di animali, foreste, immagini varie, personaggi dei cartoni, e detti ironici o anche copertine dei libri.
  • Anche le felpe con cappuccio sono una buona alternativa.

 

5) Vesti vintage. Gli abiti vintage sono fantastici per le ragazze,  preferibilmente con motivi floreali o di pizzo. L’armadio della nonna è sicuramente una buona fonte da cui attingere, tuttavia, sarebbe bello imparare a cucire e risistemare gli abiti vintage per adattarli al proprio look.

 

6) Trova calzature adeguate. le scarpe Hipster includono stivali da cowboy, Converse, e le ballerine.

  • Le converse non sono più universali. Sembrano grandi e si possono indossare praticamente ovunque, ma dal momento che tutti le indossano, le Doc Martens o qualsiasi altre scarpe vintage o anfibi sono la scelta migliore.
  • Se preferisci le trainers, punta sulle Reebok Classic.
  • Per le ragazze, i tacchi non sono tra le prime scelte, ma sentitevi libere di indossarli se non potete farne a meno. Molto carini sono i sandali, gli stivali e gli zoccoli che sono senz’altro più pratici e comodi delle decolletè da brava ragazza.

 

7) Accessori. C’è un’enorme scelta di accessori per completare il look Hipster perfetto. Sbizzarrisciti con grandi  fasce a fiori, smalto neon, spille, cinture brillanti, collane di piume, motivi geometrici, leggings colorati, ecc.

 

  • Non dimenticare i piercing e le cicatrici casuali presumibilmente acquisite mediante la lavorazione del legno e di altre attività artigianali.
  • Altri accessori opportunamente ironici sono obbligatori, come ad esempio oggetti dal sapore infantile, come portachiavi peluches da appendere allo zaino, diari da ragazza, penne con i pon pon etc.
  • Gli essenziali poi includono borselli, sacche, porta MacBook, iPhone, e LP in vinile (mai i CD) della tua band preferita attuale.

 

8) Assumi un atteggiamento stravagante. Essere stravagnati, non significa abbigliarsi per forza in modo shoccante, bensì significa avere personalità ed indossare cose fuori moda. E anche un bello sguardo che dice “non voglio essere disturbato”.

  • Ricorda che il vestito di un hipster non ha mai bisogno di regolazione, quindi se dovessi decidere di andare in spiaggia – mantieni pure il tuo stile, senza dimenticare un pizzico di ironia.

 

TOELETTATURA:

 

1) Distingui tra igiene essenziale e non essenziale. Ci sono un sacco di commenti maleducati circa il fatto che gli  hipsters non si lavano. Ovviamente non è vero, ma il fatto è che gli hipsters conoscono la differenza tra igiene essenziale ed un aspetto da salone di bellezza assunto solo per essere trasformato in una copia carbone della massa: gli hipsers non si omologano. Cerca solo di evitare di sembrare untuoso o come se ti fossi appena alzato dal letto.

Gli hipsters si fanno la doccia regolarmente e si lavano i denti tre volte al giorno come tutti, sono solo meno interessati a sborsare soldi per acconciature sofisticate, sessioni di spa, pedicure / manicure, e grandi kit per il make-up, perché questi sono segni di conformismo agli ideali culturali di bellezza della massa.
Probabilmente gli hipsters non sono così interessati ad “apparire belli” perché stanno bene con sé stessi al naturale da un punto di vista della stima di sé, e questa è in realtà una visione piuttosto sana.

 

2) Mantieni un’acconciatura casual. Il look spettinato va bene, così come i capelli naturali, senza tinte, gel, lacca ed altre diavolerie chimiche simili. Essi te stesso, al naturale.

 

  • La linea sfocata di genere, con tagli di capelli e stili casual fa parte della cultura dei pantaloni a vita bassa.
  • I capelli grassi sono considerati da alcuni hipsters una cosa accettabile. Questo non significa che dobbiate ungerli o lavarli meno spesso, ma lasciarli un pò spettinati non guasta.
  • Alcuni hipsters amano tingersi i capelli in un modo banale.

 

SHOPPING

 

1)Fai di ciò che è vecchio qualcosa di nuovo. Questo richiede una miscela di frugalità, il rispetto per i look del passato, ed il desiderio di dimostrare che le cose nuove non ti descrivono. Naturalmente, avrai bisogno di lottare con l’inconsistenza di questo tendenza con il fatto che gli altri amano i  vestiti nuovi di zecca, cose di marca ed oggetti all’ultima moda, ma dal momento che siamo tutti un pò contraddittori in fondo, il prima cogliamo queste contraddizioni e le accettiamo, prima potremo affermare la nostra personalità e difenderla dal conformismo.

Cose vecchie comunemente associate agli hipsters includono le sigarette di tabacco arrotolate a mano, birra artigianale, i vestiti dei nonni (o riciclati), biciclette vecchio modello (spesso cavalcate anche per andare per locali notturni), e il riciclaggio e il riutilizzo di qualsiasi cosa (l’ingegno, il divertimento ed il buon senso sono una cosa positiva in questo senso).

2) Rifiuta il consumismo cieco. Gli Hipsters sono contrari al “consumismo di massa”. Se la tua filosofia d’acquisto è mirata a sostenere l’artigianato locale, l’ambiente ed venditori ambulanti, allora è una filosofia da vero Hipster.
In termini di rifiuto del materialismo, si dispone di una seria concorrenza in questi giorni. Gli ambientalisti, gli animalisti, i survivalists urbani ed i frugalisti sono schierati dalla tua parte, anche se non hanno nulla a che fare con la cultura Hipster. Essine a conoscenza, fosse anche solo per distinguerti dalla massa consumistica  e non essere sorpreso quando appoggi ideali di anti-materialismo per pura necessità, per la  mancanza di posti di lavoro, di denaro e sostegno finanziario con gli  “spiritualisti laici” della Generazione Y “, i sognatori ed i sostenitori  delle “morti oniriche” , che ora superano in numero i “materialisti tradizionali”.

 

STILE DI VITA

 

1) Definisci la tua scelta. Decidi che cosa significa per te essere un Hipster. E’ difficile rimanere appassionati ad uno stile personale che si sta adottando, se non si dispone di chiare ragioni per farlo. Per molte persone, la cultura dei pantaloni a vita bassa, significa manifestare la propria inaderenza alla cultura del consumismo, rifiutando i clichet convenzionali dell’essere come la società vorrebbe che fossi. L’unicità personale, la semplicità e l’essere sé stessi sono alla base degli ideali Hipster.

 

 

 

  • Il termine “vita bassa” in realtà deriva dagli anni 1930 (i Beatniks) o 1940, quando il termine “hip” del  jazz divenne sinonimo di adolescenti bianchi di classe media che volevano emulare lo stile di vita seguito dai musicisti di jazz neri. Con l’aumento degli hippies, il cui obiettivo era di puntare sulle comunità di individui, la cultura hipster sbiadì per qualche tempo, per poi rinvigorirsi a partire dagli anni 1990. Con la rinascita della cultura dei  pantaloni a vita bassa, i giovani americani hanno cercato di portare a in primo piano l’amore per la musica indipendente e per l’arte, oltre a rispolverare vecchie tendenze degne di rinascita, come l’abbigliamento vintage e la birra artigianale.
  • Così, ora che hai imparato qualcosa di più sugli hipsters, considera queste ragioni:
  • Essi desideroso di mostrare apertamente il tuo amore per l’arte indipendente, culturalmente esponendo la letteratura, la filosofia esistenzialista e nichilista, e la consapevolezza culturale (il dito puntato al giudizio è quello sito sul è sul polso di chi è marcio dentro).
  • Ti piace lo stile hipster? Ispirati liberamente ai consigli dati all’inizio dell’articolo con riguardo a vestiti, capelli, scarpe e accessori.
  • E ‘uno stile che ti definisce per quello che sei?. Oppure, non sei in realtà così sicuro di quello che vuoi e sei confuso, lanciandoti da un’idea all’altra e viceversa? Non ti preoccupare, la cultura Hipster ti permetterà di trovare il tuo stile personale.
  • Essere un Hipster fornisce la scusa perfetta per sedersi in un bar sorseggiando un caffèlatte mentre navighi sul tuo Mac o iPad per ore ed ore ogni giorno.
  • Sei già eccentrico e desideri solo confermare la tua stranezza con altri della tua specie? Lo stile di vita Hipster allora fa proprio al caso tuo.

2) Entra nel gruppo all’età giusta .  La cultura dei pantaloni a vita bassa tende ad essere adatta per  ragazzi fino ai 30 anni, accomunati da angoscia esistenziale, dalla ricerca di uno scopo ed un valore interiore, ed alla ricerca del senso di tutto.

Naturalmente, questo non significa che non si può essere un Hipster in un’età più avanzata, ma da ragazzi si è meno infastiditi ed arrabbiati per il modo in cui il mondo funziona, o non funziona, e probabilmente non si è così desiderosi di essere qualcuno, né si ha bisogno di appartenere a qualsiasi sub-cultura.
Se, però, si desidera essere un Hipster a 70 anni, va benissimo a patto che si sia  consapevoli del fatto che l’adolescenza è finita già da un pezzo.

3) Vai dove ci sono altri Hipsters. I ragazzi dai pantaloni a vita bassa tendono a raggrupparsi in ambienti molto urbani e sono collegati tra loro a livello globale grazie ad Internet. Negli Stati Uniti, gli Hipsters si ritrovano in grandi centri metropolitani, dove “tutto va bene”. Frequenta gallerie d’arte indipendenti, case cinematografiche, gruppi, e persone.

 

4) Informati ed acculturati. Cerca di andare all’Università, studia più che puoi, soprattutto le materie classiche e l’arte.

 

  • leggi molto, moltissimo, anche se questo significa passare ore nella libreria locale utilizzando il loro spazio e non acquistare effettivamente i libri che stai sfogliando fino a consumarne le pagine. Cerca di andare all’università, scoprirai che quello è il tuo posto.
  • Molti Hipsters basano le loro scelte di carriera sul mondo della musica, dell’arte, o della moda. Queste aree di lavoro non sono scelte essenziali, tuttavia rappresentano uno sbocco naturale per la creatività di un vero Hipster.
  • L’istruzione è ciò che aiuta un Hipster ad essere sprezzante circa il clamore degli altri, sapendo che è solo storia che si ripete, o è tutto molto rumore per nulla.

 

5) Essi uno dei primi. I ragazzi dai pantaloni a vita bassa tendono a percepire ciò che vale la pena seguire prima che la tendenza o la voce diventi sempre più popolare. Molte band diventano famose solo dopo che gli hipsters sono tra i primi ad affollare le loro prestazioni sconosciute. Molte tendenze di abbigliamento sono stati avviate da hipsters, solo per essere dirottate poi dalle case di moda. Molti gadget tecnici sono ripresi dagli hipsters all’inizio, solo per diventare chicche tradizionali più tardi.

Naturalmente, l’ironia di essere un Hipster, è che una volta che la tendenza o la voce diventa popolare, è il momento di passare a qualcos’altro di nuovo e non riconosciuto. Questo è il problema che si ha nell’essere un tale spirito indipendente.
Se sei veramente bravo in qualcosa come la matematica, la fisica, la medicina, la psicologia, l’analisi politica, o l’eco-consapevolezza, potresti trovarti a fare delle scoperte sorprendenti che sono anni luce avanti a tutti. Lo sai che in fondo hai puntato su qualcosa che conta davvero e che ha senso, ma gli altri non ne sono convinti, perché è ancora un “grande sconosciuto”. Stai tranquillo, e resta determinato con la tua idea, nella consapevolezza che un giorno, altri ne capiranno il valore e la adotteranno a loro volta.

 

6) Non confondere te stesso con gli altri (negali).  Uno degli elementi chiave dell’essere un Hipster, è quello di evitare le etichette. Non andare in giro a proclamare la tua fedeltà, perché  farlo varrebbe a dire iniziare a confondersi con coloro che, come burattini ordinati,  indicano chi è che cosa, quando e dove.

Nel momento in cui definisci troppo chiaramente chi sei,  inizi a ristagnare e rischi di essere catturato dallo status quo. Essere un vero Hipster qundi significa anche negare di esserlo.
Per scongiurare preventivamente chi si beffa di loro, alcuni Hipsters hanno iniziato ad aumentare il proprio senso di ironia  includendo anche se stessi nelle burle (per esempio, indossando una maglietta che dice “io odio gli Hipsters”): in questo modo, beffando se stessi in primo luogo, nessun altro può farlo efficacemente.

 

7) Non allontanarti dalla comunità “pantaloni a vita bassa”. Quando qualche nuova tendenza è in giro informati su di essa, scoprila, danne notizia agli altri Hipsters. Resta in contatto con la comunità e segui gli altri per non restare indietro sulle informazioni condivise.

 

DIVERTIMENTO E TEMPO LIBERO

 

1) Leggi alcuni classici Hipster.  Le tue fonti di lettura sono importanti perché quello che leggi ti connette con gli altri Hipsters, ti informa sui problemi culturali, e ti tiene acculturato. C’è molto da leggere là fuori, in gradi di insegnarti a separare il grano dal loglio e di entrare in merito alle cose che contano di più. Cose da leggere sono:

 

  • Riviste Hipèster, come  Another Magazine, e Rolling Stones.
  • Grandi libri e poesie di gente come Jack Kerouac, Alan Ginsburg, e Norman Mailer. Eventuali altri libri che ti possono interessare vanno benissimo. Tutti i libri, periodici, libri di lettura imposta invece vanno evitati. Visita frequantemente in biblioteca le sezioni dedicate alla scienza politica, l’antropologia, la sociologia e qualunque altra cosa ti interessa.
  • Blog di altri Hipsters. Oppure scrivi il tuo personale blog Hipster.

 

2) Guarda fil Hipster.  Guarda film indipendenti, impegnati e stranieri, così come puoi frequentare produzioni teatrali indipendenti, come quelle di Ann Liv Young. Guarda Wes Anderson, Hal Hartley e Jim Jarmusch, ad esempio.

3)Ascolta musica emergente. La musica indie, per esempio è una grande fonte di ciò che significa essere un Hipster. Cerca musica di vario genere, soprattutto nelle aree di nu-rave, techno minimalista, rap indipendente, nerdcore, Elephant 6, garage rock e punk rock.

 

  • Artisti Hipster includono Animal Collective, Grizzly Bear, Belle & Sebastian, Electric President, Stray Kites, Jens Lekman, Neutral Milk Hotel, M83, Neon Indian, Neon Neon, Margot & The Nuclear So and Sos, e King Khan and the Shrines.
  • Blog di musica invece includono: Gorilla vs. Bear, Indiehere, /mu/, and Stereogum . Questi siti possono aiutarti a conoscere dei gruppi di musica Hipster e magari conoscere anche altra gente che segue la stessa cultura.
  • Forse la piattaforma più famosa di musica Hipster è pitchforkmedia.com. Se loro danno una quotazione alta ad un gruppo musicale emergente, di certo vale la pena ascoltarlo.
  • Un buon modo per capire se un gruppo è Hipster o meno è di vedere se i tuoi amici lo conoscono. Se no, allora è Hipster.

 

 

ESPRESSIONE PERSONALE

 

1)Assumi il gergo e l’atteggiamento giusto. Mentre ci saranno molte varianti, parte della realtà della cultura Hipster, è che le cose cambiano continuamente, quindi ci sono alcune cose che devi sapere:

  • Ricorda di usare forse la più importante linea di pensiero Hipster: “Mi piacevano prima che fossero cool”  Un’altra buona linea, data la recente ondata di catastrofi. è dire qualcosa come: “Ho donato ad Haiti … prima del disastro” 
  • Cambia spesso. Parla di tutti i gruppi che nessuno conosce. Quando i tuoi amici parlano di una band con la quale non hai familiarità , basta dire che hai sentito parlare di loro, anche se non è vero.  Approfondisci poi le tue conoscenze in materia, così la volta successiva avrai più credibilità.
  • Insulta un sacco di band. Se ami tutto, sembrerai  un fanatico. Assicurati di dare via alla voce che ti descrive come una persona fredda e critica.
  • Se vuoi sembrare più istruito e d’elite vi è la frase chiave è “Mi è piaciuto il loro primo LP, ma non quello che hanno fatto dopo.”
  • Usa termini strani e sofisticati il più spesso possibile. Oppure parole di cui nessuno conosce veramente il significato, come “obsoleto”, “vetusto”, “ragguaglio”, e “monotemia”.

2) Essi sarcastico. Conosci l’umorismo all’inglese? bene questo è l’atteggiamento giusto da adottare. Fai dell’umorismo su molte cose, anche su te stesso, in modo da sembrare “menefreghista” e sarcastico. Elevati sulla massa assumendo un atteggiamento che ti possa diversificare e rendere misterioso ed impenetrabile agli occhi degli altri.

 

  • Assicurati di sorridere molto per indicare la tua mancanza di serietà, perché è possibile che gli altri scambino il tuo sarcasmo per sincerità.
  • Per esempio: quando sei in un teatro a guardare un film, e la persona accanto a te si rivolge per dirti: “Oh, mio ​​Dio, che è stato? Hai visto quella?“, In tono asciutto, replica qualcosa tipo: “No, ho pagato 12,50 euro solo per fissare il soffitto.” 
  • Guarda le commedie britanniche per prendere buoni esempi sugli usi del sarcasmo.
  • Cerca di avere sempre un senso di prospettiva umoristica e di non prendere mai nulla  troppo sul serio. Gli Hipsters sono spesso parodiati, e saper stare allo scherzo aiuta a non prendersela.

 

CIBO

1) Inizia a coltivare un orticello e diventa vegetariano. Utilizza il compost, se possibile. Se non hai assolutamente spazio per farlo (nemmeno un balcone o davanzale di una finestra), recati in un mercato naturale per acquistare i tuoi alimenti. Mangiare carne non è esattamente in linea con la cultura dei pantaloni a vita bassa, e molti hipsters tendono ad essere vegetariani o vegani. Se non vuoi rinunciare alla carne, devi almeno poter affermare che la tua scelta è una trascendenza cinica di tutti gli inutili tentativi vegetariani ‘per salvare il mondo’ così il tuo senso dell’ironia ha già ritenuto che il movimento è obsoleto.

 

 

  • Frutta, caffè e tutti i cibi asiatici sono hipster
  • Va bene mangiare i prodotti farinacei anche se meglio acquistare quelli biologici e di marche poco conosciute
  • Tecnicamente gli Hipster cucinano da sé, se non sei capace, magari è ora di imparare.

 

 

SOCIALIZZARE

 

1) Usa i social media.  le ragazze Hipster amano usare Blogspot, Tumblr o WordPress e scattare foto con le loro macchine fotografiche Holga di immagini modificate che ritraggono loro stesse in un campo, in riva all’oceano, nelle foreste, nelle loro stanze Hipster. La loro fotografia di solito riflette il loro desiderio di cose vintage belle e morbide. Se conosci una ragazza che conosce i termini “reblog” o “follow me on blogspot”, allora questo è sicuramente uno degli indicatori che lei è un’Hipster.

 

 

 

 

2) Incontra altri ragazzi Hipster. Incontrare e parlare con altri ragazzi che seguono questa filosofia di vita è un bene per poter approfondire le tue conoscenze culturali in modo reciproco e per scambiarvi informazioni di ogni tipo. Avere una fidanzata o un fidanzato Hipster poi, è un’ottima idea, perché probabilmente sarà un partner ideale che possa condividere con te le tue passioni e gli interessi.

 

 

  • Guardate all’interno della tua cerchia per conoscere un partner adatto a te. La frequentazione interrazziale tra l’altro è tipica all’interno della subcultura Hipster.
  • Alcuni Hipsters potrebbero avere un problema con la monogamia sentita come una forma di costrizione. Inoltre essere l’unico affetto per un Hipster significa non aver compreso appieno la sua filosofia di vita
  • Se avete rotto con un Hipster, cercate qualcun altro  (provate un servizio internet break-up). Non siate emotivi, non è da Hipster mostrare troppo attccamento a qualcosa o qualcuno.

3) Inizia a ballare. Se vuoi individuare un Hipster in un locale o ad una mostra, basta che ti guardi intorno per vederlo in piedi nella parte posteriore a discutere di quadri e stelle. A volte, se la musica è quella giusta, vedrai molti Hipster ballare.

La danza Hipster, se fatta bene, non muove molto le tanto anche, quanto la parte superiore del corpo e le braccia. Dondola la testa avanti e indietro, ma fallo solo se ti senti a tuo agio e non ti vergogni  (ad un vero Hipster, comunque il giudizio degli altri non dovrebbe importare).
Anche se si vede raramente un Hipsters ballare in pubblico, essi tendono a godere di feste da ballo separate nelle quali possono ballare su un array di musica dance adatta allo stile Hipster.

 

 

AFFRONTARE LE CRITICHE

 

1) Essi preparato. Gli Hipster non sono capiti, quindi vengono spesso criticati e poco apprezzati dagli altri, anche derisi. Affronta le critiche senza preoccupartene troppo e sostieni le argomentazioni degli altri senza uscire dalle tue linee guida e dalla tua filosofia.

 

 

  • Ci sarà spesso una insistenza popolare secondo la quale la tua sub-cultura non è saggia nè ammissibile.
  • Data la tendenza di hipsters di seguire la politica progressista, è anche probabile che tu possa incontrare occasionalmente dello sdegno conservatore, quindi è bene che tu sia preparato a rispondere a tono, con la solita ironia.
  • Per quanto riguarda le persone che prendono in giro il tuo senso della moda, ricorda alla cosiddetta massa di tendenza che i loro i jeans logori e strappati considerati tanto di moda, sono stati ideati da Hipsters che hanno riciclati vecchi jeans usati e che li hanno indossati anni prima che si trasformassero in moda comune.

2) Scava a fondo nelle radici del problema. Renditi conto che molte delle persone che ti attaccano, possono avere profonde insicurezze circa il loro posto nella società ed avere le idee molto contrastanti su ciò che la cultura rappresenta, o come si riconciliano gli elementi della cultura stessa con il proprio stile di vita e le preferenze personali. Mostra un pò di compassione per le anime perdute che incontri lungo il tuo cammino, e pensa che non stanno attaccando te, ma stanno esprimendo la loro totale confusione ed irresponsabile mancanza di pensiero profondo. Ciò non significa che devi rispettare queste persone, ma che devi raggiungere la tua pace interiore.

Se il nemico è della tua età, vi è un grande indizio su ciò che sta realmente accadendo, ossia che vede te ed i tuoi amici come un gruppo amorfo di persone che stanno sprecando la propria adolescenza e gioventù. Non dargli retta e vai avanti per la tua strada.

3) Educare te stesso. Un saggio Hipster, rimane al passo con le critiche degli altri, cerca di sapere ciò che è stato detto e di trovare l’ironia implicita in tutte le critiche. Invece di metterti sulla difensiva, trascorri del tempo a leggere le critiche della vita della bassa controcultura, così da conoscerla ed attaccarla sui suoi punti deboli, la prossima volta che ti criticherà.

Alcune delle critiche però sono valide, soprattutto quando gli Hipsters vengono risucchiati tutta la notte festa in festini a base di droga e sequenze fortemente ritualizzate cui ogni persona deve partecipare. Non farti buttare giù da queste cose, le pecore nere sono presenti in tutte le culture. Fai presente a chi muove questa critica che i veri Hipsters sono ben più di quanto si possa pensare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*