Come preparare la propria casa prima di metterla in vendita - Notizie.it
Come preparare la propria casa prima di metterla in vendita
News

Come preparare la propria casa prima di metterla in vendita

Curate bene la messa in ordine della vostra casa. Ciò che preme ad ogni venditore è che la sua casa trovi in fretta un acquirente in modo da averne veloci guadagni.

Siete d’accordo? Beh, non è questione di fortuna, ma dovete essere voi bravi a fare in modo che ciò accada. Dovete quindi pianificare bene tutto ciò che è necessario fare prima di metterla in vendita, in modo tale che i vostri acquirenti corrano subito a prendere il loro libretto degli assegni dopo averla vista. Vi diamo qui alcune indicazioni su come preparare per bene la vostra casa e trasformarla in una dimora davvero irresistibile per il mercato.

Difficoltà: media

Tempo richiesto: da sette a 10 giorni

Come fare:

1.Dissociatevi psicologicamente dalla vostra casa.

Ripetete a voi stessi “Questa non è la mia casa, è solo una casa – un prodotto da vendere, un po’ come una scatola di cereali sullo scaffale di un negozio di beni alimentari”.

Staccatevi dalle vostre emozioni e pensate solo al fatto che presto quella casa non sarà più vostra.

Immaginate la consegna delle chiavi come se si trattasse di buste contenenti dei documenti di garanzia di un apparecchio a dei nuovi proprietari!

Dite addio ad ogni angolo della vostra casa.

Non guardatevi indietro – pensate solo al futuro.

2.De-Personalizzatela.

Mettete via tutte le foto e cimeli di famiglia.

Gli acquirenti chiaramente guarderanno solo i manufatti e non amano essere distratti da altro. Nel momento in cui visitano la casa, immaginano di vedere le loro foto sui muri e non possono farlo se ci vedono le vostre esposte! Non fate in modo che i possibili acquirenti pensino: “Mi chiedo che tipo di persone vivano in questa casa.” Fate invece in modo che si concentrino sull’idea, “Già mi immagino a vivere qui.”

3.De-Clutter!

Molte persone conservano una quantità assurda di oggetti inutili, meglio liberarsene. Considerate questo: se tale oggetto non mi è servito per un anno, probabilmente non mi serve e posso buttarlo.

Rimuovete tutti i libri dalle librerie.

Liberatele anche da tutti i soprammobili.

Ripulite bene tutti i ripiani.

Lasciate solo tutti quegli oggetti che sono necessari ad un uso quotidiano, che possano essere richiusi in una scatola e utilizzati all’occorrenza, magari conservandoli in un armadietto. Pensate a questo come a qualcosa di necessario per voi, al fine di tenere tutto in ordine e rendere più facile ritrovare le cose quando servono.

4.Rimettete in ordine gli armadi in camera da letto e i mobili in cucina.

Sappiate che gli acquirenti amano curiosare e sicuramente potrebbe capitare che aprano le ante del vostro armadio.

Pensate a cosa potrebbero pensare se aprendo, cadessero tutti gli oggetti all’interno! Ora immaginate cosa potrebbe pensare di voi il vostro possibile acquirente se invece vedesse tutto in ordine. Sicuramente penserebbe che se l’armadio è in ordine, lo è anche tutto il resto della casa. Questo significa che potreste:

-conservare in ordine alfabetico i vasi di spezie.

-mettere le stoviglie in modo ordinato.

-posizionare le tazze da caffè tutte rivolte nello stesso modo.

-appendere tutte le camicie abbottonate e rivolte nella stessa direzione.

-mettete bene allineate tutte le vostre scarpe.

5.Affittate un deposito

Generalmente l’immagine di una casa rende meglio se vi sono meno mobili. Rimuovete quindi i mobili che bloccano o ostacolano in qualche modo il passaggio, magari potreste metterli in deposito. Poiché le librerie sono ora vuote, mettete tutto in deposito. Togliete tutti gli oggetti in più dal vostro tavolo da pranzo, in modo da far apparire la sala più grande.

Lasciate nelle camere solo i mobili essenziali affinché i vostri acquirenti non stiano lì a chiedersi “ma questa stanza a cosa serve?” per il resto fate in modo da avere maggiore spazio per muoversi in libertà.

6.Rimuovete o sostituite quelli che sono i vostri elementi preferiti

Se avete acquistato da poco nuovi tendaggi per le finestre o degli elettrodomestici da incasso che comunque avete intenzione di riutilizzare, è bene rimuoverli. Se il lampadario nella sala da pranzo è quello che una volta apparteneva alla vostra bisnonna e ci siete affezionati, è bene lo togliate, perché altrimenti rischiate che l’acquirente lo ritenga compreso nel costo della casa e quindi lo voglia. Se al contrario lo vedesse e poi voi diceste che però non è in vendita, potreste rischiare che salti l’intero affare. Imballate gli elementi e sostituiteli quindi se necessario.

7.Occupatevi delle riparazioni minori.

-Sostituite quei tratti di pavimentazione che presentino delle incrinature.

– riparate i fori nelle pareti.

– sistemate i rubinetti che perdono acqua.

-fissate le porte che non si chiudono bene e i cassetti della cucina.

-rinfrescate la pittura delle pareti con colori neutri, evitando pareti viola o rosa.

-non date agli acquirenti alcun motivo di ricordare la vostra casa come “la casa con il bagno arancione.”

-sostituite le lampadine bruciate.

– evitate di lasciare in mostra un copriletto usurato.

8.Rendete la casa uno specchio!

-lavate le finestre sia dentro che fuori.

-pulite bene anche i marciapiedi all’esterno.

-togliete le ragnatele.

-abbiate cura di coprire eventuali fessure in vasca, doccia o lavabo.

-fate splendere i rubinetti cromati e gli specchi.

-pulite il frigorifero.

-passate la cera ai pavimenti.

-togliete la polvere dai mobili, dal ventilatore a soffitto e dai lampadari.

-sostituite i tappeti usurati.

-appendete in bagno asciugamani puliti.

-fate arieggiare gli ambienti maleodoranti, cosa assolutamente importante!

9.Attenzione ai dettagli.

Andate fuori ad aprire la porta di casa, cosa molto importante per dare il benvenuto.

Indugiate sulla porta di ogni singola camera, sempre attenti a convincere il potenziale acquirente ad apprezzare la vostra casa.

Assicuratevi che le tende alle finestre siano tutte ben allineate.

Rendete la camera quanto più briosa è possibile in modo che attragga i suoi acquirenti.

Non deve assolutamente apparire come disabitata.

10.Curate bene anche l’esterno della casa.

Se un acquirente non è attratto dall’esterno della casa, difficilmente sarà interessato a vederne l’interno.

Mantenete aiuole e marciapiedi ben puliti.

Falciate il prato.

Passate una rinfrescata di vernice alle finestre sbiadite.

-mettete nei vasi o nelle aiuole dei fiori gialli, in genere il giallo invita proprio all’acquisto.

Assicuratevi che gli acquirenti riescano a leggere chiaramente numero civico di casa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche