Cosa fare quando si perde un’otturazione?

Guide

Cosa fare quando si perde un’otturazione?

Quella di mettere delle otturazioni ai denti è un’operazione necessaria che purtroppo è molto costosa e abbastanza dolorosa. Le otturazioni, tuttavia, non sono indistruttibili e possono cadere spinte fuori dal dente quando si masticano alcuni alimenti. In alcuni casi si può anche non rendersi conto di aver perso un’otturazione e la si inghiottisce. La perdita di un’otturazione non è, ovviamente, una grave emergenza, ma non dovrebbe essere ignorata.

Quando l’otturazione salta

Se ci si rende conto del fatto che l’otturazione è saltata, si dovrebbe rimuoverla dalla bocca per evitare di inghiottirla, ma anche se ingerita viene di solito digerita senza problemi. Tuttavia, se la si ingoia e passa nei polmoni, questo potrebbe provocare un’infezione.

Chiamare il dentista

Si consiglia di chiamare il dentista non appena si perde l’otturazione per sostituire l’otturazione il prima possibile. Se l’otturazione è stata fatta o sostituita di recente, il dentista dovrebbe sostituirla gratuitamente, soprattutto se si trattava di un problema con l’adesione dell’otturazione ai denti.

Igiene dentale

Se non si può andare dal dentista il giorno stesso della perdita dell’otturazione, è necessario tenere quell’area del dente particolarmente pulita. La cavità che prima era riempita e protetta dall’otturazione, ora è di nuovo esposta e potrebbe peggiorare o risultare molto sensibile. Spazzolare i denti attentamente per essere sicuri di rimuovere tutti i rimasugli di cibo dalla cavità in modo che i batteri nocivi non si accumulino in quell’area.

Dolore

I denti possono diventare molto sensibili dopo aver perso un’otturazione. Questo potrebbe essere causato dall’esposizione dei tubuli dentinali, che sono piccole vie di comunicazione tra la dentina e la radice del dente. I tubuli dentinali rappresentano una via di comunicazione diretta tra l’interno della bocca ai denti. Se si avverte dolore, si può prendere un antidolorifico come l’ibuprofene , l’Advil o il Tylenol.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...