Cucchi: nuova assoluzione per i medici

Cronaca

Cucchi: nuova assoluzione per i medici

stefano cucchi

Assolti dalla condanna di omicidio colposo i medici che curarono Stefano Cucchi, decisione presa dalla terza Corte di Assise di appello di Roma.

Nuovo risvolto nel caso Cucchi: i cinque medici dell’ospedale Pertini di Roma che lo hanno curato sono stati assolti. La decisione in merito è stata presa dalla terza Corte di Assise d’appello di Roma. La camera di consiglio è durata più di tre ore, ma alla fine Aldo Fierro, il primario del reparto detenuti, Stefania Corbi, Flaminia Bruno, Luigi de Marchis Preite e Silvia di Carlo sono stati assolti dalla condanna in primo grado per omicidio colposo. I cinque erano stati assolti in appello, ma la Corte di Cassazione aveva annullato le assoluzioni lo scorso dicembre, disponendo un appello-bis.


La vicenda di Stefano Cucchi è iniziata nel 15 ottobre 2009, dopo l’arresto per possesso di sostanze stupefacenti, a seguito del quale il giovane è stato rinchiuso in una cella di sicurezza nella caserma Appio. Cucchi era già in stato di malnutrizione quando è stato arrestato, ma non mostrava segni di percosse. Il giorno del processo per direttissima, Stefano mostra evidenti difficoltà a parlare e camminare, oltre a ematomi agli occhi e al volto, non presenti la sera prima. Stefano viene ricoverato al Fatebenefratelli, dove viene visitato; la diagnosi riporta lesioni al torace, al viso e alle gambe, fratture alla mascella e alla colonna vertebrale e un’emorragia alla vescica. Il giovane rifiuta le cure e viene rimandato in carcere. Le sue condizioni si aggravano, fino a quando la sera del 22 ottobre Stefano Cucchi muore in carcere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...