Divampa incendio all’aeroporto di Fiumicino, voli bloccati e traffico in tilt

Cronaca

Divampa incendio all’aeroporto di Fiumicino, voli bloccati e traffico in tilt

1

Ore di ‘fuoco’ nella notte all’aeroporto romano Leonardo da Vinci di Fiumicino a causa di un violento incendio scoppiato nel terminal 3 dello scalo. E’accaduto dopo la mezzanotte, forse a causa di un corto circuito generato da un quadro elettrico ed in pochi minuti le fiamme hanno avvolto l’intero terminal, obbligando ad un’evacuazione completa della zona che ospita i voli, mentre i vigili del fuoco hanno iniziato le operazioni di spegnimento. Ci sono volute ore, un’intera nottata di lavoro conclusasi solo alle 7.30 di oggi, per circoscrivere l’incendio e spegnere le fiamme. Nessuno è rimasto ferito anche se, stando a quanto comunicato dai carabinieri della sezione locale, tre persone sarebbero rimaste intossicate; fortunatamente quando è divampato l’incendio non erano previste partenze.

Inevitabili i disagi sul traffico aereo ma anche su quello stradale e ferroviario dal momento che nell’area attorno allo scalo è stato bloccata la circolazione di auto e treni.

Il servizio ferroviario da Fiumicino in uscita è ripreso alle 7, come confermato da Rete Ferroviaria Italiana mentre l’aeroporto dovrebbe rimanere chiuso fino alle ore 14 come comunicato da Adr. Ci vorranno comunque alcuni giorni prima che l’aeroporto romano possa effettivamente tornare alla piena operatività.

Per gestire l’emergenza è stata attivata la Sala Crisi da parte dell’Enac, allo scopo di gestire il traffico aereo in arrivo a Fiumicino dirottandolo se necessario su altri aeroporti. Per i passeggeri che si trovavano in aeroporto invece non è rimasto altro da fare che contattare le compagnie di riferimento per capire come organizzare il viaggio. Al momento il traffico in arrivo è ripreso, seppur lentamente con una decina di atterraggi l’ora mentre risulta bloccato quello in partenza. Secondo una prima ricostruzione l’incendio, che ha distrutto 400 metri quadrati di negozi e reso inutilizzabile il termial 3, sarebbe scoppiato in un bar interno allo scalo al piano -1.

Per far fronte alle imponenti fiamme, visibili da chilometri di distanza, sono dovute intervenire quindici squadre dei vigili del fuoco i quali sono riusciti a mettere in salvo tre persone rimaste bloccate a causa del fumo denso che in una manciata di minuti ha rempito il terminal. Sui social network circolano le prime immagini ed i video di quanto accaduto in questa infernale nottata che ha distrutto diversi negozi.

L’incendio si sarebbe propagato rapidamente lungo i collegamenti elettrici, secondo quanto si apprende e anche se l’allarme antincendio è entrato in funzione, le fiamme erano troppo estese perchè potesse essere spento rapidamente. Tra le infrastrutture stradali chiuse al traffico ci sono grandi arterie della circolazione romana come l’autostrada A91 Roma-Fiumicino tra Allacciamento G.R.A. (km 7) e Aeroporto di Fiumicino (km. 18,4). Chiuse anche le rampe del Gra che si immettono sulla A91, direzione Fiumicino con traffico deviato sul Gra in carreggiata interna.

E’ stato invece sospeso dalle 4:40 fino alle 7 il traffico ferroviario nella stazione Fiumicino Aeroporto. Sull’incidente è al lavoro la procura di Civitavecchia, responsabile per lo scalo di Fiumicino, che attende i primi risultati degli accertamenti da parte della Polizia Giudiziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche