È the protester il manifestante, il nuovo ‘Person of the Year’

Aziende

È the protester il manifestante, il nuovo ‘Person of the Year’


È the protester il manifestante, il nuovo Person of the Year. Che potrebbe appunto essere l’indignato spagnolo o l’egiziano di Piazza Tahrir. Ma soprattutto un militante americano di Occupy.

Gli Usa non sono più abituati alla dimensione del corteo e dell’agitazione permanente, una situazione di effervescenza continua, di rabbia sociale, che non si verificava più dagli anni’70. La sorpresa dell’establishment è stata, probabilmente, anche la sorpresa di Time.

Dalla primavera araba al medioriente, da Mosca a Occupy Wall Street, i manifestanti secondo il magazine americano hanno ‘riscritto’ la politica globale. L’anno scorso il personaggio dell’anno era stato Mark Zukerberg, e negli anni precedenti l’onore di rappresentare quello che la rivista ritiene il personaggio che più ha influenzato gli avvenimenti dell’anno era toccato a capi di Stato e rock stars.

L’annuncio sarà dato venerdì, durante il The Today Show trasmesso dalla Nbc

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche