Ergastolo per Parolisi. Il caporalmaggiore è stato condannato per l’omicidio di Melania Rea

Attualità

Ergastolo per Parolisi. Il caporalmaggiore è stato condannato per l’omicidio di Melania Rea

TERAMO: La sentenza , emessa con il rito abbreviato dal gup Marina Tommoli ,è arrivata dopo 4 ore di camera di consiglio: Il caporalmaggiore Salvatore Parolisi è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio della moglie Melania Rea,uccisa con 35 coltellate, il 18 aprile 2011, in un boschetto a Ripe di Civitella (Teramo).

A Parolisi sono state comminate tutte le sanzioni accessorie, dall’interdizione perpetua dai pubblici uffici alla perdita della patria potestà genitoriale. Inoltre sarà tenuto a pagare la provvisionale di un milione di euro per la figlia Vittoria e 500mila per i genitori di Melania.

Il caporalmaggiore era stato arrestato in seguito ad un provvedimento di custodia cautelare emesso il 18 luglio 2011 ed era l’unico imputato dell’omicidio della moglie, Melania Rea. Gli avvocati di Parolisi, avevano chiesto l’assoluzione con formula piena ” per non aver commesso il fatto”. Nel corso dell’udienza la difesa ha parlato di insussistenza del reato di vilipendio del cadavere, prove scientifiche favorevoli, ora della morte non certa, testimoni a scoppio ritardato dopo aver letto sui giornali i fatti.

La sentenza è stata accolta positivamente a Somma Vesuviana (Napoli) dai famigliari della donna: «La famiglia esce soddisfatta da questo processo, finalmente possiamo dire che Melania ha avuto giustizia, ma abbiamo il cuore straziato. È stato condannato il marito di Melania e il padre di Vittoria», dice Michele Rea, il fratello di Melania.

Francesca

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...