Evasione nel commercio dell’oro: 25 milioni di euro

News

Evasione nel commercio dell’oro: 25 milioni di euro

Una maxi evasione è stata scoperta dagli uomini della Guardia di Finanza, per un totale di 25 milioni di euro. Nell’ambito dell’operazione denominata “Marchio sfrenato”, sotto il coordinamento generale della Procura di Vicenza, le Fiamme Gialle hanno eseguito perquisizioni a tappeto – si parla di un centinaio di interventi – in diverse società del settore del commercio dell’oro. Le province italiane toccate dall’inchiesta sarebbero almeno quattordici, 36 le società coinvolte, 47 sarebbero invece le persone indagate.
Nell’inchiesta sarebbe finita anche la sede romana di un istituto di credito, dove risultano aperti i conti correnti utilizzati nelle operazioni bancarie alla base del sistema di evasione. Le società cedevano l’oro ad altre società, delle “cartiere” facenti capo a diverse persone (fra cui parcheggiatori abusivi, senza tetto o cittadini stranieri, tutti con domicilio in un hotel nel milanese), realizzando un meccanismo tale da rendere possibile l’evasione dell’Iva, per un totale di 25 milioni di euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche