Francia, sospeso il divieto del burkini in spiaggia

Esteri

Francia, sospeso il divieto del burkini in spiaggia

burkini

Sospeso il divieto del burkini in Francia. Bloccate le ordinanze locali, fra cui quella in vigore in precedenza sulla spiaggia di Nizza.

Dal ministero della Giustizia francese è arrivata la decisione di sospendere il divieto di indossare il burkini in spiaggia. Il parere del ministero fa seguito ad un provvedimento simile varato qualche giorno fa dal Consiglio di Stato. Ora, almeno in teoria, tutte le ordinanze locali che vietavano di indossare il burkini dovrebbero essere ritirate. Secondo quanto riportato dall’Ansa, alcuni sindaci francesi avrebbero però già fatto sapere di non essere intenzionati a fare un passo indietro.

Nelle ultime settimane si sono registrati episodi che hanno suscitato polemiche anche al di fuori dei confini francesi. L’ultimo, in ordine di tempo, è stato quello di Saint Jean Cap Ferrat, nei pressi di Nizza. Era il 28 agosto scorso quando i poliziotti costrinsero una donna musulmana a togliere il velo in spiaggia e sostituirlo con un cappello.

Sull’argomento è intervento anche l’Alto Commissario Onu per i diritti umani, secondo il quale il divieto di indossare il burkini rappresentava una forma di discriminazione.

“Questi decreti” recitava la nota ufficiale delle Nazioni Unite in riferimento ai divieti di indossare il costume islamico, “non rafforzano la sicurezza ma, al contrario, alimentano intolleranza religiosa e discriminazione dei musulmani in Francia, in particolare le donne.

La parità di genere non si ottiene regolamentando i vestiti che le donne decidono di portare”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...