Fukushima: prime le scimmie poi cani e cinghiali per misurare la radioattività COMMENTA  

Fukushima: prime le scimmie poi cani e cinghiali per misurare la radioattività COMMENTA  

Ben presto le autorità giapponesi si serviranno di alcune decine di scimmie selvatiche per misurare i livelli di radioattività nella foresta intorno alla centrale nucleare di Fukushima.

Le scimmie, dopo essere catturate, saranno dotate di collari radiodosimetri con Gps . Il professor Takayuki Takahashi, ideatore dell’esperimento, dice:

Scoprire quale sia la reale contaminazione delle foreste è molto difficile.

Perché la ricerca sia davvero dettagliata ci faremo aiutare dalle scimmie selvatiche. Il ministero competente sta conducendo controlli sulle radiazioni con aerei ma non ottiene dati precisi.

Così occorre fare meglio e se le cose con le scimmie andranno bene io vorrei in seguito usare anche cani e cinghiali

Leggi anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*