Gioielli dell’Antico Egitto – Tipi e Varianti COMMENTA  

Gioielli dell’Antico Egitto – Tipi e Varianti COMMENTA  

egitto

Nell’Antico Egitto, i gioielli erano spesso indossati da persone di entrambi i sessi, in una varietà di modi. Bracciali e cavigliere venivano entrambi chiamati “mnfrt”, ed i bracciali si distinguevano solo grazie alla parola “nt’wy” (per le braccia). Inoltre, uomini e donne indossavano spille, corone, orecchini, pettorali adornati, diademi, cavigliere e ghirlande. I gioielli erano composti dei materiali più svariati, partendo da oro e argento per arrivare a pietre preziose come smeraldi, lapislazuli, onice, ametista e altri.

Ma gli antichi Egizi non erano soliti adornarsi esclusivamente con gemme opulento. A causa dell’impossibilità per la popolazione tutta di accedere a gioielli ottenuti da materiali assai rari, era sviluppato un livello di praticità e buon senso economico, che è sfociato nella produzione di gioielli in cui veniva utilizzato il vetro policromo. Mediante stampa a caldo del vetro fuso, in perle e ciondoli, gli artigiani riuscirono a diffondere i gioielli anche nelle classi inferiori, senza però sacrificare la ricchezza del colore, e la bellezza dei preziosi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*