Il lavoro minorile: ieri e oggi COMMENTA  

Il lavoro minorile: ieri e oggi COMMENTA  

Il lavoro minorile è sempre esistito e nessuno ha mai pensato che i bambini non avrebbero dovuto lavorare, che era giusto rimanessero bambini, che far lavorare un bambino è disumano. I bambini hanno sempre lavorato nelle piantagioni di cotone, nei tessuti, nei lavori domestici, ecc. Oggi il lavoro minorile coninua a esistere e moltissimi bambini sono sfruttati o sottopagati e lavorano a condizioni e orari disumani. Negli ultimi anni, il lavoro minorile è sceso, ma è considerato uno dei grandi problemi del secolo.


Nel XIX secolo l’Inghilterra ha protestato contro tutto ciò impedendo che i bambini venissero sfruttati, sotto pagati e sottoposti a duri lavori.

Oggi, purtroppo, tutto ciò è ancora una realtà. L’Unicef stima che 150 milioni di bambini tra i 4 e i 16 anni lavorano in condizioni disagiate e deprecabili in zone quali Asia, Latino America e Sud africa.


Il lavoro mimorile è un problema che ha varie conseguenze e che non può essere risolto da una nazione. Se vuoi unirti e fare qualcosa perché tutto ciò cessi, vai sul sito dell’Unicef oppure il Global March against Labor Child per imparare sullo sfruttamento e  conoscere questa terribile realtà.

Potresti essere soprpreso di quanti bambini siano sfruttati.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*