Istanbul, finito nel sangue il blitz per liberare magistrato

News

Istanbul, finito nel sangue il blitz per liberare magistrato

Dopo otto ore di esplosioni e raffiche di mitra si è concluso il blitz delle forze speciali turche nel Palazzo di Giustizia di Istanbul, dove due “brigatisti” del gruppo di estrema destra Dhkp-C hanno preso in ostaggio il Pm Mehmet Selim Kiraz. I sequestratori chiedevano giustizia per Berkin, un ragazzino colpito alla testa nel giugno 2013, nel pieno delle proteste di Gezi Park, da un candelotto di dinamite, e morto dopo nove mesi di coma. La sua vicenda aveva commosso l’intera Turchia, ai funerali hanno partecipato migliaia di persone.

Durante l’assalto al Palazzo di giustizia sono rimasti uccisi i due sequestratori, ma purtroppo il magistrato è rimasto ferito ed è morto dopo aver subito un delicato intervento chirurgico. Ieri sono state diffuse sulle reti sociali le foto del magistrato con una pistola puntata sulla testa e circondato dalla bandiera rossa con una stella a cinque punte del Dhkp-C.

1 Trackback & Pingback

  1. Istanbul, finito nel sangue il blitz per liberare magistrato | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...