La decisione del riesame: Fabrizio Corona resta in carcere COMMENTA  

La decisione del riesame: Fabrizio Corona resta in carcere COMMENTA  

La decisione del riesame: Fabrizio Corona resta in carcere
La decisione del riesame: Fabrizio Corona resta in carcere

Secondo la decisione del riesame, sembra che Fabrizio Corona debba continuare a stare in carcere, mentre la sua collaboratrice è ai domiciliari.

A differenza della sua collega, che è stata scarcerata e si trova ai domiciliari, la sorte di Corona è un po’ diversa. Da quanto anticipato, dal sito di Repubblica, sembra che Corona debba continuare a stare in carcere dove si trova dal 10 ottobre scorso.

Un’altra notizia incombe su Corona. Il suo avvocato, che lo sta difendendo, ovvero Federico Cecconi, si è dimesso. Cecconi è lo stesso avvocato che ha difeso Berlusconi nel processo riguardante Ruby, insomma, un’altra magagna colpisce il re dei paparazzi.

Leggi anche: Sorpresine Kinder: per il britannico The Sun le confezionano i bambini


I magistrati non sono neanche convinti riguardo le affermazioni fatte da Corona, il quale ha ammesso di aver lavorato molto nella sua carriera e di non aver mai guadagnato sugli altri. Delle affermazioni come queste non sono affatto piaciute ai magistrati che indagano sul caso e sul rilascio di Corona.

Leggi anche: India: uomo si taglia il pene dopo un rifiuto della moglie


I vari soldi che sono stati trovati non sono altro che del guadagno riguardo alcune ospitate che avrebbe fatto in locali e discoteche. Ma questa storia non piace ai giudici che ne hanno impedito la scarcerazione e quindi per ora rrimane in carcere.


 

Leggi anche

sorpresine-kinder_per-il-britannico-the-sun-le-confezionano-i-bambini
News

Sorpresine Kinder: per il britannico The Sun le confezionano i bambini

Inchiesta giornalistica GB rivela cosa sta dietro i giocattoli miniaturizzati negli ovetti: famiglie rumene costrette a far lavorare anche i figli minorenni Un velo di tristezza ammanta le sorpresine Kinder contenute nei famosi ovetti che, normalmente, sono destinati a donare gioia ai bambini, dopo l’inchiesta portata avanti dalla redazione del quotidiano britannico The Sun: secondo il prestigioso giornale, infatti, la Ferrero commissionerebbe la confezione degli oggettini da inserire nelle famose uova di cioccolato ad un’azienda rumena, la Romexa, che a sua volta subappalterebbe il lavoro alla Prolegis. Quest’ultima affiderebbe poi la preparazione manuale dei mini giocattoli a delle famiglie in Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*