Lavorare in comune: nuovo concorso per lavori a tempo indeterminato

Lavoro

Lavorare in comune: nuovo concorso per lavori a tempo indeterminato

Il Comune di Praia a Mare, Calabria, ha indetto due selezioni pubbliche per l’assunzione di due Istruttori Direttivi, uno che si dedicherà all’area Tecnico Urbanistica ed uno invece per l’area Contabile. La domanda di ammissione ai concorsi deve essere inoltrata entro il 21 luglio 2016 e qui di seguito vengono riportati i requisiti richiesti e le modalità di partecipazione.

L’iter di selezione di entrambi i concorsi pubblici prevede la valutazione dei titoli di tutti i partecipanti e l’espletamento di alcune prove scritte ed orali, le cui materie verranno descritte nei relativi bandi di concorso allegati.

Requisiti

Saranno ammessi ai bandi di concorso per laureati, i candidati in possesso dei requisiti di seguito elencati:

  • cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’UE o equiparazione ai cittadini della Repubblica;
  • aver compito 18 anni di età;
  • non essere stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • fedina penale pulita;
  • essere fisicamente idonei alle mansioni riportate nel bando;
  • posizione regolare rispetto gli obblighi di leva;
  • essere iscritti alle liste elettorali;
  • pieno possesso dei diritti civili e politici;
  • i portatori di handicap devono specificare l’ausilio necessario per svolgere le prove d’esame e indicare l’eventuale necessità di un maggiore periodo di tempo;
  • conoscenza di base di una lingua a scelta del candidato tra inglese, francese, spagnolo;
  • dimestichezza con i principali strumenti informatici.

Domanda e scadenza

Chi possiede i requisiti sopra indicati può candidarsi ai due concorsi pubblici nell’area Contabile e Tecnico Urbanistica inviando la domanda di partecipazione all’indirizzo: Comune di Praia a Mare, Piazza Municipio 1, 87028, Praia a Mare (CS). La domanda può essere presentata di persona oppure spedirla a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, entro il 21 luglio 2016.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche