Mangia fetta di anguria: muore postino 46enne di Eboli COMMENTA  

Mangia fetta di anguria: muore postino 46enne di Eboli COMMENTA  

fetta di anguria
Muore dopo aver mangiato fetta di anguria

Giuseppe Viviano era appena rientrato dalla corsa giornaliera. Dopo aver mangiato una fetta di anguria, un malore. Morto 46enne di Eboli.

Giuseppe Viviano è morto dopo aver mangiato una fetta di anguria. Le dinamiche dell’accaduto non sono ancora molto chiare, ma sembrerebbe che il postino di Eboli sia morto per un malore.


La mattina era uscito come sempre per andare a fare jogging, attività da lui praticata tutte le mattine con costanza, per potersi mantenere in salute. Una volta rientrato, non avrebbe accusato subito segni malessere.

Dopo la doccia, avrebbe infatti deciso di rinfrescarsi con una fetta d’anguria. Quello è stato il momento fatale per il postino di Eboli, morto dopo alcuni morsi. Il problema però non sembrerebbe riconducibile all’anguria (di base composta solo di acqua), ma ai precedenti medici famigliari. Il padre sarebbe infatti morto per motivi cardiovascolari simili a quelli del postino 46enne.


Ancora in attesa di una conferma medica, oltre al motivo cardiaco o ad un attacco, si è pensato anche ad una possibile congestione che sia costata la vita al povere postino.

L'articolo prosegue subito dopo

A Eboli, tutti lo ricordano con affetto. Il Paese intero si è unito al dolore della famiglia, proprio perchè Giuseppe Viviano era conosciuto da tutti (vista la professione) e da tutti benvoluto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*