Marito tortura la moglie per 11 giorni: dopo scarcerazione la uccide COMMENTA  

Marito tortura la moglie per 11 giorni: dopo scarcerazione la uccide COMMENTA  

marito-uccide-la-moglie
marito-uccide-la-moglie

Uomo tortura la moglie per 11 giorni, lei chiama la polizia e lo arrestano. Lui viene scarcerato, torna a casa e la uccide

Kevin Edwig è l’uomo che 2 mesi fa ha rapito la propria moglie, torturandola per 11 lunghissimi giorni. La donna è stata rinchiusa dentro un armadio, ustionata con tizzoni ardenti, picchiata e strangolata per 11 giorni, ma fortunatamente ne è uscita viva. E’ stato orribile ed è quasi morta, però ce l’ha fatta. Dopo averlo denunciato il marito è stato arrestato l’8 Luglio scorso.

L’uomo è riuscito ad uscire di prigione pagando la cauzione e così il 31 Agosto è stato scarcerato. Lo stesso giorno, solo qualche ora dopo il rilascio, la moglie è stata trovata morta in un fienile, è stato un colpo d’arma da fuoco del marito a ucciderla. Insieme al corpo della donna è stato trovato anche quello di Kevin, che dopo averla uccisa si è tolto la vita suicidandosi. 

Tierne aveva più volte dichiarato agli agenti a cui denunciò Kevin di aver paura di morire a causa della pazzia del marito, ma nonostante le testimonianze e le violenze subite in passato, la donna non è riuscita a salvarsi e una volta scarcerato Kevin l’ha uccisa, portando a termine quello che aveva iniziato due mesi prima.


 

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*