Milano: rom arrestata in Metro Duomo per furto. Era considerata la regina dei borseggi

Cronaca

Milano: rom arrestata in Metro Duomo per furto. Era considerata la regina dei borseggi

La Polmetro ha arrestato nella serata di Lunedì la donna di etnia rom che borseggiava le persone in metropolitana. Ecco chi è.

La Polizia non ha reso note le sue generalità anche se molto probabilemnte i pendolari la riconoscerebbero lontano un miglio. Tutti i giorni si appostava in metropolitana, in paritcolare la gialla (ci sono meno telecamente installate su quella linea) e borseggiava i malcapitati. Andava avanti così da ormai troppo tempo e le denunce si accumulavano sui tavoli della Polizia.

La donna, 42 anni (e incinta) è stata arrestata con l‘accusa di borseggio e dovrà restare in carcere molto a lungo per via dell’accumolo pena. L’ammontare degli anni arriva a circa 16 (per la precisione, 15 anni 11 mesi e una manciata di giorni). Insomma, i milanesi tirano un sospiro di sollievo. Per ora.

Inizialmente la donna, di origini bosniache ma perfettamente in grado di parlare l’italiano, aveva presentato un certificato di gravidanza ai poliziotti che l’hanno fermata probabilmente nella speranza di essere rilasciata subito ma gli agenti hanno preferito portarla al Fatebenefratelli per controllare la sua identità temendo che la carta di identità in suo possesso fosse falsa.

Il problema è che la donna appena arrestata non è l’unica a borseggiare le persone in metropolitana.

Ormai è diventata un’arte sofisticata che prevede trucchi a dir poco incredibili. Ad esempio si fermano le porte con un passeggino e si distrae la persona più vicina possibile e le si sfila il portafoglio dalla borsa. Infatti, solitamente, queste persone non agiscono sole. Hanno sempre (o qasi) qualcuno che gira con loro, spesso il marito che funge sia da controllore che da protettore in caso di problemi.

Le nuove regolamentazioni in merito prevedono che chi viene arrestato per queste tipologie di furto, qualunque sia la sua etnia, non potrà più circolare in città italiane che hanno la metropolitana.

In ogni caso ci sono un sacco di trucchi che si possono seguire per evitare di essere borseggiati, come tenere la borsa o lo zaino sempre davanti a sè, non farsi distrarre troppo profondamente dal cellulare e non girare con banconote di grosso taglio e il portafoglio nella tasca posteriore dei pantaloni.

Soprattutto quando la metropolitana è molto affollata o è l’ora di punta. Di solito, inoltre, i borseggiatori cercano solo i soldi, raramente necessitano di altro perciò se si viene borseggiati è consigliabile guardare nei cestini o sotto le macchine adiacenti alla zona del furto: spesso i portafogli e le borse vengono abbandonate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche