Monte Disgrazia: morti due alpinisti

Cronaca

Monte Disgrazia: morti due alpinisti

alpinisti
alpinisti

Tragedia sul Monte Disgrazia, morti due alpinisti bergamaschi mentre scalavano in cordata. Ritrovato anche il corpo di un 26enne scomparso ad aprile.

3 luglio 2016, Buglio in Monte in provincia di Sondrio.Morti due alpinisti bergamaschi, di 35 anni N. F. e 37 anni R. R., domenica mattina intorno alle 9.30 lungo la via Normale del Monte Disgrazia.

I due giovani facevano parte di un gruppo di turisti della provincia di Bergamo.

I due amici incordati insieme, stavano scendendo sulla parete Nord quando il primo è precipitato portandosi dietro il secondo. Gli altri del gruppo hanno assistito impotenti alla tragedia.

L’elisoccorso è arrivato sul posto, hanno partecipato anche la VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Cnsas Lombardia (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), ma non c’è stato nulla da fare: i corpi senza vita sono stati recuperati dopo qualche ora di intervento.

Durante l’operazione è stato ritrovato anche il corpo di un 26enne scomparso il 20 aprile scorso al confine tra la Valmalenco e la Svizzera, zona che è stata interessata da una grande valanga.

Si tratta di Roberto Dioli di Caspoggio (Sondrio). Le ricerche erano andate avanti per giorni senza alcun risultato. Ieri il suo corpo è stato ritrovato in Svizzera a un centinaio di metri dal confine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche