Mosca: ricercatrice di Vicenza trovata morta

News

Mosca: ricercatrice di Vicenza trovata morta

Mosca: ricercatrice di Vicenza trovata morta
Mosca: ricercatrice di Vicenza trovata morta

Il corpo di una giovane ricercatrice del Veneto, di Vicenza, ovvero Giorgia Bernardele, di 25 anni, è stato trovato ieri a Mosca. 

La giovane è stata trovata nella sua stanza nel dormitorio dell’Università per le materie umanistiche, ovvero la RGGU.

Secondo quanto dicono i media dell’agenzia di stampa Agi, la giovane era a Mosca per studiare e per apprendere. A  trovare il corpo della giovane sarebbe stata la polizia del luogo che, ha aperto la porta della stanza, che era chiusa a chiave.

L’ambasciata russa fa sapere che il consolato è in contatto con i genitori della giovane e che dovrebbero arrivare presto a Mosca, con le autorità russe che stanno cercando di capire le cause della morte della giovane, che pare sia morta per cause naturali.

Giorgia Bernardele è una giovane ragazza di 25 anni che vive a Sarcedo, in provincia di Vicenza, ma che studia a Padova. Era in Russia per studio. 

Su Facebook, sin da ieri, i suoi amici e colleghi russi hanno iniziato a diffondere fin da subito la sua morte, esprimendo messaggi di cordoglio alla giovane e alla famiglia.

Una insegnante del RGGU ha detto “E’ qualcosa di impossibile ciò che è avvenuto a Giorgia. Era una ragazza brillante, interessante, di grande talento. Ancora non riesco a credere a quello che è successo.

E’ morta nel sonno”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...