Motociclisti e discriminazioni ancora a spasso insieme

Auto

Motociclisti e discriminazioni ancora a spasso insieme

Sfortunatamente per tanti di noi viene naturale giudicare gli altri senza consocerli davvero. Siamo tutti prodotto del nostro passato, plasmato dalle nostre educazioni e le nostre esperienze. L’importante è saper guardare attraverso di esse e ricordarsi che giudicare qualcuno dal proprio aspetto esteriore è come guardare semplicemente la copertina di un libro. Ma forse ciò che si trova al suo interno è molto meglio..

Di seguito il punto di vista di un ragazzo:

” Alla famiglia nel SUV rosso oggi al Tim Horton..
Esatto, sono il ragazzo di 130kg con la motocicletta e pieno di tatuaggi, sono un saldatore, sono forte, bevo birra, e giuro che potrei mangiare la tua anima se solo mi guardassi storto.
Ciò che invece non sapete è che sono stato felicemente sposato per 11 anni, i miei bambini mi chiamavano papà; sono laureato e mia madre è fiera di me e dice sempre a tutti quanto sia stata fortunata ad avere un figlio meraviglioso come me; i miei nipoti sono sempre felici di vedere che lo zio Luc è sempre li con loro, anche quella volta in cui mia figlia si ruppe un braccio ed io piansi più di quanto fece lei.. Amo leggere, aiuto le persone, e spesso esco dalla mia strada per passare a ringraziare i veterani di guerra e, si, ho anche pianto guardando il film Armageddon…

Così la prossima volta che sorriderò e dirò “Ciao” alla vostra bambina non fate il gesto di tirarla via e dirle “No, no cara, noi non parliamo con degli sporchi motociclisti”, ma ricordate che nonostante abbiate frantumato i miei sentimenti, questo “sporco motociclista” potrebbe essere la prima persona a correre nella vostra casa in fiamme per salvare il pesciolino di vostra figlia un giorno, in modo da non farla sentire triste!!! ”

dontjudge

Mai fare ipotesi offensive sulle altre persone…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche