Nuovo attentato in Turchia, cinque morti a Istanbul

Prima Pagina

Nuovo attentato in Turchia, cinque morti a Istanbul

Ancora un attentato, ieri, in Turchia, ad opera di un kamikaze che si è fatto esplodere a Istanbul, uccidendo almeno cinque persone. A una settimana circa dal sanguinoso attacco verificatosi ad Ankara – era domenica scorsa e, in quell’occasione, le vittime furono trentasette – la Turchia è ritornata quindi ad essere ostaggio del terrorismo.
L’attentato di ieri è avvenuto in viale Istikial, ma, secondo quanto riferito dalla Cnn, l’esplosione si sarebbe verificata per errore, mentre l’obiettivo sarebbe stato un altro, forse la vicina piazza Taksim. I morti finora accertati sarebbero cinque, fra cui una donna israeliana, mentre i feriti risulterebbero almeno trentasei, dei quali dodici stranieri. Non ci sarebbero italiani coinvolti.
L’attentatore sarebbe già stato individuato in Savas Yildiz, 33 enne originario di Adana, Turchia meridionale, già noto alle autorità turche come un militante dell’Isis. L’allerta per la sicurezza, in Turchia, non è mai stata così alta. Il rischio di nuovi attentati è considerato elevatissimo e l’approssimarsi del capodanno curdo Newroz (lunedì prossimo a Diyarbakir, nel sud-est) è ritenuto dalle autorità turche una non trascurabile aggravante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche