Omocisteina alta, come curarla COMMENTA  

Omocisteina alta, come curarla COMMENTA  

L’omocisteina alta, detta anche, iperomocisteinemia, è un aminoacido solforato, che si forma quando la metionina perde un gruppo metilico, e nel sangue i valori superano determinati livelli.

I livelli, naturalmente, variano da paziente a paziente, poiché non si tratta di valori universali. Tuttavia, i valori da non superare, nello specifico, sono:

1) 13 micro moli per gli uomini;
2) 10,1 per le donne;
3) 11,3 per i bambini.

Sono numerosi i fattori responsabili dell’omocisteina alta, sebbene in generale possono dipendere da uno stile di vita sregolato, come ad esempio l’assenza di esercizio fisico, il fumo o l’abuso di sostanze metaboliche, o la presenza di specifiche patologie presenti nell’organismo, come le disfunzioni metaboliche.

L’omocisteina alta può essere responsabile di malattie cardiovascolari, Alzheimer,diabete e depressione.

La corretta alimentazione è un buon punto di partenza per scongiurare livelli alti di omocisteina, oltre che, naturalmente, un regolare esercizio fisico ed un corretto stile di vita.

L'articolo prosegue subito dopo

Mangiate molta frutta, verdura ed evitate il consumo eccessivo di proteine. Evitate anche un consumo eccessivo di carne, soprattutto quella rossa, mangiate molto pesce e non dimenticatevi di introdurre nella vostra dieta anche i legumi. Evitate anche i grassi di origine animale, come quelli contenuti nel burro e nei formaggi e riducete il consumo di insaccati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*