Pensionati italiani, è il Portogallo l’ultima frontiera

Attualità

Pensionati italiani, è il Portogallo l’ultima frontiera

Mare, ottimi servizi e tasse al minimo: è il Portogallo l’ultima frontiera dei pensionati italiani

I numeri di un esodo silenzioso ma continuo

I SOLDI NON DANNO LA FELICITA’… ALMENO IN ITALIA – A fare la metafora di un film abbastanza recente, l’Italia non è (più) un paese per vecchi: il costo della vita si alza sempre più, di rivalutazione della pensione neanche a parlarne e allora sempre più pensionati decidono di andare in quei paesi europei o nord africani dove la pensione italiana è considerata al mese praticamente una vera e propria fortuna e dove la vira è molto più piacevole. Colpa, o merito, di quella che potrebbe essere definita “guerra europea delle tasse”, di cui si avvantaggiano le multinazionali straniere ma, da un po’ di tempo a questa parte anche i pensionati. In fondo il meccanismo è lo stesso: trasferisci i tuoi guadagni in paesi che li tassano meno ed il gioco è fatto, si vive meglio con le stesse entrate.

PORTOGALLO MON AMOUR – Il caso del Portogallo può essere emblematico: grazie ad accordi con l’Italia, lì la pensione si prende al lordo e non al netto.

Allora il pensionato “straniero” va in Portogallo, dopo 10 mesi può chiedere lo status di residente non abituale e farsi accreditare dal proprio Stato di provenienza la pensione in Portogallo, dove vale circa il 30% in più, con un costo della vita assai ridotto. Il bello è che è tutto legale perchè sulla questione delle pensioni non esistono accordi europei e molti paesi le usano come incentivo al trasferimento per gli stranieri. Tutti sono contenti: il pensionato e il paese che lo ospita: piange solo lo stato italiano, e con lui gli altri Stati di provenienza, che perdono occasioni ghiotte di guadagno. A tutto vantaggio della nuova primavera portoghese sottocosto!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 706 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+