Pesce Ragno a Biblione: morso letale a una persona

Cronaca

Pesce Ragno a Biblione: morso letale a una persona

Un uomo è stato portato all’ospedale a causa del morso di un Pesce Ragno, pescato da lui stesso mentre faceva una gita in barca con i cuoi cari

Dramma in mare aperto per una famiglia che stava passando le vacanze a San Michele, nei pressi di Venezia. Un uomo era in barca in mezzo all’acqua di Bibilione insieme alla sua fidanzata e 4 ragazzini, quando è accaduto l’inimmaginabile. Mentre stava pescando ha toccato uno dei pesci raccolti ed ha sentito un forte dolore, lo stesso che si prova quando si viene punti da una tracina.

Il morso di tracina però, per quanto fastidioso e doloroso, non è pericoloso e non procura alcun danno letale. A 12 miglia dalla costa invece il quarantaseienne ha iniziato a sentire un dolore lancinante al braccio e un forte senso di svenimento. L’uomo non riusciva più a muoversi e stava andando in shock anafilattico quando la donna ha chiamato immediatamente i soccorsi.

La Guardia Costiera è arrivata in soccorso dopo venti minuti ed ha preso con sé l’uomo portandolo in porto, dove lo aspettava l’ambulanza che lo avrebbe portato all’Ospedale. Gli uomini della Guardia Costiera sono tornati poi indietro a recuperare il resto della famiglia, che aveva aspettato angosciata in mezzo all’acqua. La vittima del morso si è salvata solo grazie all’essere stato soccorso così rapidamente.

L’uomo infatti aveva pescato un pericoloso pesce ragno che ha un potente veleno, letale per chi come quell’uomo ne è allergico. Tutto bene quel che finisce bene e rincuora sapere che il servizio “Mare sicuro” offerto dalla Guardia Costiera per la protezione dei bagnanti e diportisti, ha funzionato in maniera eccellente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche