Povia nudo su Facebook: calendario per i ritardati

News

Povia nudo su Facebook: calendario per i ritardati

POVIA
POVIA

Giuseppe Povia torna ancora a far parlare di sé e stavolta non per una canzone ma per degli scatti di nudo che ha postato sulla sua pagina Facebook.

Sembravano lontani i tempi dove Povia fece infuriare il mondo LGBT per aver portato a Sanremo il brano “Luca era gay”, ma adesso il cantautore ha fatto arrabbiare il web per aver pubblicato un post polemico con due scatti di nudo realizzati per la rivista “Vanity Fair” che hanno choccato non per la sua nudità, che il cantautore ha coperto con una camicia, ma per le parole di quello che chiama un “Servizio fotografico politico per risvegliare i ritardati”.

“L’idea è di fare un calendario, io bagnato con i boxer di tutti i colori, poi nudo e abbronzato. Ad ogni mese i simboli di partiti nuovi e vecchi, con i relativi pensieri. Così rappresento la situazione media degli italiani raccontandogli un po’ di storia.

Chi ha voglia di fotografarmi gratis? Sono le cose che piacciono ai ritardati e alle ritardate, abbassarsi al loro livello per portarle al mio no? Invece per chi è “sveglio”: ordina il Cd NuovoContrordineMondiale. Autoprodotto e libero da ogni schema e multinazionale. #ScreditarmiPerAccreditarmi”, ha scritto il cantautore nel post.

Immediata la reazione della rete che ha insultato Povia per avere utilizzato la parola “ritardati” in un contesto sbagliato.
In risposta Povia ha scritto: “Questo post era rivolto ai ritardati e vedo che al 90% è riuscito, grazie”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche