Quali sono le influenze del francese sulla lingua inglese COMMENTA  

Quali sono le influenze del francese sulla lingua inglese COMMENTA  

La lingua inglese è stata plasmata sulla base di tutta una serie di influenze provenienti da altre lingue nel corso dei secoli. Come molti anglofoni sanno, ad esempio il latino e il tedesco sono state due delle lingue più importanti nel corso della storia. Quello che molte persone ancora oggi non sanno però, è quanto la lingua francese abbia influenzato quella inglese.


Per tracciarne qui una breve storia, possiamo anzitutto dire che l’inglese nasce dai dialetti delle tre tribù tedesche (gli Angli, Juti e Sassoni), che si stabilirono in Gran Bretagna intorno al 450 d.C.


Questo gruppo di dialetti diede poi forma a quello che i linguisti oggi indicano come lingua anglosassone e a quello che più tardi poi venne anche indicato come Old English. Questa base germanica è stata inoltre influenzata in vari modi dalle lingue celtica, latina e scandinava, parlate dagli eserciti invasori.


Bill Bryson definisce la conquista normanna del 1066 “un cataclisma [che] colpì la lingua inglese”.  Quando Guglielmo il conquistatore divenne re d’Inghilterra, il francese assunse il ruolo di lingua di Corte, utilizzata dal mondo amministrativo e della cultura, il che si protrasse per 300 anni. Nel mentre, la lingua inglese era divenuta quella di uso comune. Le due lingue vivevano quindi fianco a fianco in Inghilterra senza alcuna difficoltà. L’inglese però in quel periodo venne ignorato dai grammatici, proprio per questa ragione divenne una lingua grammaticalmente più semplice e solo dopo circa 80 anni, vissuti insieme all’imposizione ufficiale del francese, l’old English passò al Middle English.

L'articolo prosegue subito dopo


Vocabolario

Durante l’occupazione normanna, circa 10.000 parole del francese sono state adottate dalla lingua inglese, gran parte di esse sono ancora oggi in uso. Questi termini si ritrovano in ogni ambito, da quello relativo alla giurisprudenza, a quello dell’arte e della letteratura. Più di un terzo dei termini inglesi derivano direttamente o indirettamente dal francese, inoltre si stima che gli anglofoni che non abbiano mai studiato il francese, conoscano circa 15.000 parole francesi.

Ecco alcuni dei termini che mostrano molte similitudini.

Pronuncia

L a pronuncia inglese deve molto anche al francese. Mentre nell’old English vi sono diversi suoni basati sulle fricative sorde [f], [s], [θ] (la cui pronuncia è quella che si ottiene in termini come inTHin) e ([∫]SHin), l’influenza del francese ha contribuito a distinguere le loro controparti espresse dai suoni [v], [z], [ð] (THe) e [ʒ] (mirage) dando anche vita al dittongo [ɔy] (bOy).
Grammatica

Un altro segno interessante dell’influenza francese sulla lingua inglese è dato dall’ordine delle parole, delle espressioni come Segretario generale e chirurgo generale, dove l’inglese ha conservato l’ordine di sostantivo  e aggettivo che si ha anche in francese, piuttosto che il solito aggettivo più sostantivo, usato in inglese.

Parole in francese ed espressioni in inglese

Imparare i veri significati delle parole ed espressioni francesi comunemente usate in inglese

Nel corso degli anni, la lingua inglese ha preso in prestito un gran numero di espressioni e termini francesi. Alcuni di questi termini sono stati col tempo completamente assorbiti dall’Inglese, tanto da rendere impossibile anche distinguerne le origini. Altre parole ed espressioni hanno mantenuto la loro “francesizzazione”.

Quello che segue è un elenco di parole francesi ed espressioni comunemente utilizzate in inglese. La traduzione letterale in inglese viene fornita tra virgolette e seguita da una spiegazione.
Adieu “fino a quando Dio”, utilizzato come “addio”: quando non vi aspettate di vedere la persona nuovamente, o almeno fino a quando Dio non lo voglia (quando si muore e si finisce in paradiso)

Agent provocateur “agente provocatorio”
Una persona che tenta di provocare individui o gruppi a commettere atti illeciti.

Aide-mémoire “aiuto-memoria”
qualcosa che agisce come un sussidio alla memoria, come ad esempio delle note o dispositivi mnemonici

à la carte “il menu”
I ristoranti francesi di solito offrono un menu con opzioni per ognuna delle diverse portate a prezzo fisso, ma se si vuole qualcos’altro, si può ordinare da carte, cioè direttamente dal menu.
à la minute “al minuto”
Termine  usato nelle cucine dei ristoranti per i piatti che vengono preparati su ordinazione.

Allée “vicolo, avenue”
Un percorso o un passaggio pedonale fiancheggiato da alberi

propre “l’amore di sé”
Rispetto di sé

apéritif “cocktail”
Dal latino “aprire”

après-ski “dopo sci”
Il termine francese si riferisce in realtà agli stivali da neve.

à propos (de) “riguardo a” In francese, à propos deve essere seguito dalla preposizione de. In inglese, ci sono quattro modi per utilizzare a proposito:
1. Come aggettivo – appropriato.
2. Come avverbio – al momento opportunoopportunamente.
3. Come interiezione – a proposito.
4. Come preposizione a proposito diparlando di.

Art déco “arte decorativa”
Abbreviazione di art décoratif

Art nouveau “nuova arte”
Caratterizzato da linee fluide, foglie e fiori

Attaché “attaccato”
Una persona assegnata ad un incarico diplomatico

Au contraire “al contrario”
Solitamente usato scherzosamente in inglese.

au fait “familiarità, informale”
Au fait è usato in inglese per dire “familiarità” o “dimestichezza” con qualcosa.

al gratin “grigliati”
In francese, al gratin si riferisce a tutto ciò che è grattugiato e messo sopra un piatto, come pangrattato o formaggio. In inglese, al gratin significa “con il formaggio.”

au pair  “alla pari”
Una persona che lavora per una famiglia, per lo più insegna ai bambini, in cambio di vitto e alloggio

aux trois crayons “con tre matite colorate”
Tecnica di disegno usando tre colori di gesso

Avant-Garde “prima guardia”
Innovativo, soprattutto nelle arti

Belle Epoque “bella epoca”
L’età d’oro dell’arte e della cultura in Francia nel XX secolo

bête noire “bestia nera”
Simile a un piccolo cruccio: qualcosa che è particolarmente sgradevole o difficile, e deve essere evitato.

billet-Doux “dolcezza”
Lettera d’amore

Bon appétit “buon appetito”
L’equivalente inglese più vicina è “Godetevi il vostro pasto.”

Bon ton “perfetto stile”
Raffinatezza, galateo, alta società

Bon voyage “buon viaggio” è più elegante.
Café au lait “caffè con latte”
Stessa cosa come il termine spagnolo café con leche

carte blanche “carta bianca”
Mano libera, capacità di fare qualunque cosa si desideri

C’est la vie  “è la vita”
Stesso significato e l’utilizzo in entrambe le lingue

chacun à son goût “ad ognuno il proprio gusto”

E così via per tutta una serie di  molti altri termini inglesi, le cui origini si riconducono proprio alla lingua francese…

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*