Quando fu scoperta l’isola di Cuba

Guide

Quando fu scoperta l’isola di Cuba

L’isola di Cuba oggi attrae i turisti di tutto il mondo, grazie alle sue spiagge con acqua cristallina e sabbia bianca finissima. Pero’, oltre alle spiagge, una meta molto ambita è la capitale di Cuba, la città La Havana, in quanto è la più grande di tutti i Caraibi. Ma, nonostante le innumerevoli bellezze che racchiude quest’isola, la sua storia racconta di un territorio che ha visto molta sofferenza e difficoltà politiche. Infatti, fin dalla sua scoperta Cuba è stato vittima di conquistatori, interessati solo a depredare questo territorio da tutti i suoi tesori. Tutto ebbe inizio quando Cristoforo Colombo il 12 ottobre 1492 sbarco’ nel Nuovo Mondo. Pochi giorni dopo, Colombo, nel suo diario di bordo, parla di aver avvistato un’ isola più grande, che a quando si vociferava doveva custodire innumerevoli tesori e bellezze. Cosi’, il 28 Ottobre 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’isola di Cuba, definendola “la più bella terra che abbiano mai visto occhi umani” e rivendicandola in nome della Spagna.

Colombo impiegò più di un mese solo per l’esplorazione della costa nord, ammirava la natura e studiava i suoi abitanti, che chiamò indios. Ma, soprattutto, lui era alla ricerca dei tesori di cui aveva sentito parlare, oro e pietre preziose da portare in Spagna. Così inizio l’epoca dei conquistatori e per Cuba e i suoi abitanti ancora oggi la situazione è caratterizzata da instabilità politica, ma nonostante ciò resta pur sempre un luogo meraviglio, che in molti sperano di avere la fortuna di visitare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*