Sallusti si barrica in redazione e rifiuta i domiciliari

Cronaca

Sallusti si barrica in redazione e rifiuta i domiciliari

20121130-135635.jpg

Alessandro Sallusti, direttore de “Il Giornale”, rifiuta gli arresti domiciliari e fa sapere che non lascerà la redazione e il suo lavoro. A comunicarlo è stato lo stesso direttore in una conferenza stampa convocata dopo che il giudice di sorveglianza di Milano Guido Brambilla ha accolto l’istanza di detenzione domiciliare avanzata dal procuratore Edmondo Bruti Liberati.

“Per portarmi via da qui – tuona Sallusti – Bruti Liberati deve mandare carabinieri a prendermi, altrimenti sarà responsabile del reato di evasione”. Sallusti poi se la prende con il ministromdella Giustizia: “Se la Severino fosse il ministro degli italiani e non dei magistrati, avrebbe già da tempo mandato un’ispezione per verificare quanto è successo”. Poi afferma: “Sono stato condannato con una sentenza a 14 mesi, una sentenza ingiusta e basata su dei falsi”. “Nessuno mi ha mai chieso di rettificare la notizia e non si può tantomeno parlare di campagna stampa per la pubblicazioe di due articoli”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Milano
Milano

Milano, arrestati 15 persone tra italiani e polacchi per truffa ad anziani

19 ottobre 2017 di Virginia Villa

Sventata una maxi truffa a danni di numerosi anziani. Dieci cittadini italiani e cinque cittadini polacchi agli arresti con l’accusa di associazione a delinquere e truffa a danno di persone anziane. Fino ad ora sono venti gli episodi di truffa chiaramente documentati di delinquenti che si fingevano parenti delle vittime, ma le indagini proseguono.