Sentenza Veronica Panarello: condannata a 30 anni per l’omicidio di Loris COMMENTA  

Sentenza Veronica Panarello: condannata a 30 anni per l’omicidio di Loris COMMENTA  

Dopo una giornata intera dedicata agli ultimi sviluppi del processo, poco fa è arrivata la sentenza, emessa dal Gup di Ragusa Andrea Reale, per il caso di omicidio del piccolo Loris; il processo vedeva imputata Veronica Panarello, la madre del bambino ucciso, che è stata condannata a 30 anni di reclusione, con una sentenza arrivata a conclusione del processo con rito abbreviato, condizionato da una perizia psichiatrica.


Per la donna erano stati chiesti proprio 30 anni dalla Procura: l’accusa, per Veronica, era di aver strangolato il bimbo utilizzando una fascetta di plastica, un omicidio che sarebbe avvenuto proprio nella casa nella quale i due vivevano, a Santa Croce Camerina.

L’omicidio è avvenuto il 29 novembre 2014 e dopo aver ucciso Loris, la madre ne avrebbe occultato il cadavere gettando il suo corpicino in un canalone.

La sentenza è arrivata dopo la riunione dei giudici in camera di consiglio, a conclusione dell’odierna udienza; la si attendeva per il tardo pomeriggio di oggi o in mattinata, domani, ma è stata comunicata poco fa.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*