Sigaretta fra le dita, seduto in poltrona con i propri vestiti preferiti: il funerale chocCOMMENTA

Sigaretta fra le dita, seduto in poltrona con i propri vestiti preferiti: il funerale chocSigaretta fra le dita, seduto in poltrona con i propri vestiti preferiti: il funerale choc

Un funerale davvero originale, ma che ha scatenato (comprensibilmente) numerose polemiche quello di Fernando de Jesus Diez Beato (26 anni) un ragazzo portoricano accoltellato a morte a San Juan (Porto Rico). Sua madre ha voluto rendergli omaggio nella maniera che a lei sembrava più “giusta”, facendo finta che fosse vivo. Il suo funerale ha del grottesco, inquietante e surreale allo stesso tempo: la salma è stata messa a sedere in poltrona, con le gambe accavallate e con una sigaretta tra le dita. Ha indossato i suoi vestiti preferiti con tanto di occhiali e cappellino all’americana. L’elemento che sicuramente ha destato più inquietudine sono stati i suoi occhi aperti e senza luce. Essi davano l’impressione che Fernando fosse sveglio ed avesse un’aria pensierosa. Un modo per esorcizzare la morte? Del resto ognuno si pone in maniera diversa dinanzi al mistero ed alla ‘volgarità’ dell’ “oscura signora”, anche con metodi che noi potremmo definire bizzarri o addirittura aberranti.

Leggi anche: Morosini, MORTO IN CAMPO !!! (Pescara-Livorno) 14/04/2012

Leggi anche: Quali sono sintomi choc anafilattico

Commenta per primo "Sigaretta fra le dita, seduto in poltrona con i propri vestiti preferiti: il funerale choc"

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato

*