Silvio Berlusconi si sveglia e offre un lavoro all'infermiera
Silvio Berlusconi si sveglia dall’anestesia e offre un lavoro all’infermiera
Cronaca

Silvio Berlusconi si sveglia dall’anestesia e offre un lavoro all’infermiera

silvio berlusconi

L’ex premier Silvio Berlusconi si è risvegliato nel segno del buonumore, scherzando con il personale medico. Lo attendono 15 giorni di riabilitazione.

Silvio Berlusconi si è svegliato, dopo il delicato intervento a cuore aperto ed ha subito dato un saggio del suo proverbiale buonumore. Appena ridestatosi dopo l’anestesia ha trovato subito il modo di scherzare con il suo medico, Alberto Zangrillo (direttore dell’Unità di rianimazione). A riferire i particolari è lo stesso medico: ‘Trenta secondi dopo aver liberato Berlusconi dal vincolo della assistenza respiratoria si è venuto a manifestare immediatamente il Silvio Berlusconi di sempre, pronto già a farmi una battuta. Un complimento per l’assistenza ricevuta durante la notte da una delle mie infermiere della terapia intensiva, Cristina, alla quale ha dato una alternativa di lavoro a Telecinco’. Sicuramente un sintomo chiaro che il presidente di Mediaset non ha perso il buonumore, il suo spirito e la proverbiale galanteria verso le belle donne.

Ieri il cardiochirurgo Ottavio Alfieri ha rassicurato familiari e simpatizzanti di Silvio Berlusconi sull’esito dell’intervento: ‘Il paziente è lucido e in ottime condizioni’. Oggi l’ex premier verrà trasferito al reparto di terapia intensiva dove potrà riprendere a deambulare, recuperando progressivamente le sue libertà.

Il medico ha precisato che Silvio Berlusconi, dopo il delicato intervento, potrà proseguire senza restrizioni la vita che conduceva prima dell’operazione, ‘certo non mi sento di dire – ha proseguito il medico – che l’ex premier non potrà riprendere a fare politica, ma bisogna anche tenere conto dell’età‘.

Adesso Berlusconi dovrà comunque rimanere altri cinque giorni in ospedale, mentre la riabilitazione dovrebbe durare altre due settimane circa. Si stima che nei primi giorni di luglio potrà essere restituito alla vita normale.

Il fratello di Silvio, Paolo, ha voluto ringraziare tutti con una nota nella quale ha ricordato tutto l’affetto del quale è stato circondato in questo momento difficile. ‘Ora dovrà pensare più a se stesso che agli altri’ ha proseguito il fratello, commosso per la vicinanza di quanti stimano e hanno dimostrato di avere a cuore la salute di Silvio Berlusconi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche