Spaccio tra Crotone e Catanzaro, sequestrati 3 chili di eroina: 17 arresti

Cronaca

Spaccio tra Crotone e Catanzaro, sequestrati 3 chili di eroina: 17 arresti

catanzaro

Sgominato nella campagna catanzarese un rifugio dove veniva custodita la droga destinata al rifornimento dei mercati del Sud Italia.

La droga veniva prelevata quotidianamente dai corrieri che rifornivano principalmente il centro di Catanzaro. E’ quanto emerge dall’operazione Black Island della polizia di Crotone che ha portato all’esecuzione di 17 misure cautelari e allo smantellamento di una banda con base a Crotone e Isola Capo Rizzuto che si estendeva anche al centro di Catanzaro.

L’organizzazione dello spaccio

In totale sono stati sequestrati 3 kg di eroina e un kalashnikov di origine serba, più tutto quello che si deve ancora trovare disseminato per la campagna. Responsabile dell’attività era un cittadino albanese, Betim Xeka di 34 anni, che si occupava di smistare lo stupefacente e aveva i suoi collaboratori che gestivano la piazza di spaccio sulla costiera.

In un caso di mancato pagamento Xeka avrebbe anche disposto come ritorsione l’incendio di un’autovettura, e avviava a spedizione punitive più di qualche suo affiliato. Erano state riferite infatti dai cittadini delle pericolose risse e minacce che venivano rivolte a numerosi abitanti e ragazzi della zona, evidentemente parte del business dell’uomo albanese. Sul caso indaga il nucleo operativo dell’arma di Catanzaro e un nucleo dei Nas.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...