Terremoto Ischia, tweet al veleno: aspettiamo il Vesuvio, bufera sui social

Cronaca

Terremoto Ischia, tweet al veleno: aspettiamo il Vesuvio, bufera sui social

tweet

Terremoto Ischia, un tweet al veleno contro i napoletani e la speranza dello scoppio del Vesuvio, ha creato una bufera sui social.

Dopo il terremoto che ieri ha colpito le principali località dell’Isola di Ischia, numerose e distinte sono le reazioni da parte degli italiani. Nello specifico, quella che ha sollevato indignazione e clamore da parte del web è stato un tweet pubblicato ieri su Twitter. L’account è stato poi successivamente segnalato e rimosso.

Il tweet che ha provocato indignazione sul web

Nelle ultime ore si sta assistendo ad un grande esodo dei turisti verso il porto di Ischia, in fuga dai luoghi terremotati, dalla paura, e in cerca di maggior sicurezza verso Napoli o Pozzuoli. Una tragedia che ha colpito ancora una volta l’Italia, che di fronte a tali disgrazie, si divide su più correnti di pensiero. C’è chi esprime piena solidarietà e chi invece non comprende la gravità della situazione e ironizza su quanto accaduto. Nonostante il terremoto abbia distrutto le vite di molte persone, che si ritrovano ad affrontare una nuova e difficile realtà, non tutti si rendono conto di quanto accaduto e pubblicano contenuti sul web poco opportuni.

E’ questo il caso del tweet che è già diventato virale e che ha scatenato il pubblico di Twitter.

Nel tweet che è stato contestato da molti utenti, con conseguente cancellazione, citava le seguenti parole: “Bene terremoto a Ischia, aspettiamo con ansia il risveglio del Vesuvio”. Immediate e molteplici sono state le risposte di denuncia e le proteste di altri utenti della piattaforma social, che hanno portato alla cancellazione dell’account che ha pubblicato il tweet dell’indignazione. In un primo momento era stato proprio l’utente stesso a cancellare il post, mentre poi è stato successivamente oscurato il profilo.

Molti utenti hanno espresso vergogna nei confronti di chi ha scritto tale cattiveria nei confronti degli abitanti di Napoli, insultati anche quando si dovrebbe esprimere solo vicinanza e solidarietà per i terremotati. Per quanto riguarda gli ultimi aggiornamenti sul terremoto di Ischia, sono ancora in corso le operazioni di soccorso nei luoghi colpiti e di coordinamento per gli imbarchi al porto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche