Torino: dimentica la moglie durante una sosta, se ne rende conto dopo 40 chilometri

Torino: dimentica la moglie durante una sosta, se ne rende conto dopo 40 chilometri

Torino

Torino: dimentica la moglie durante una sosta, se ne rende conto dopo 40 chilometri

Torino

Un centauro alquanto distratto è quello che ieri ha dimenticato la moglie durante una sosta da un viaggio in moto. Se ne è accorto dopo 40 chilometri.

L’uomo ha chiamato i carabinieri perché durante un giro in moto si è accorto di aver perso sua moglie. Il 59enne aveva lasciata la donna a terra a Moncalvo d’Asti, a una quarantina di chilometri circa da Chieri, in provincia di Torino. Qui si è reso conto di essere rimasto da solo a bordo della moto. Il marito era in lacrime, disperato per quello che poteva essere successo alla consorte di 58 anni. Ad aver dimenticato il cellulare nel baule della due ruote era stata la stessa donna, che poi si è fatta prestare il cellulare da un passante.

Il centauro era in lacrime quando ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine. Il motociclista della domenica ha vissuto momenti di vera disperazione nel pomeriggio di ieri. Dopo essersi reso conto aver “dimenticato” la moglie durante una sosta dal loro viaggio in moto. Ai militari di Chieri, in provincia di Torino, l’uomo ha raccontato che si era appena accorto di aver perso lungo il tragitto la consorte.

Lei era in moto con lui, ma non aveva la possibilità di contattarla. Infatti il suo telefonino era rimasto nel bauletto della motocicletta e la donna risultava pertanto irraggiungibile.

Torino: moglie recuperata dopo 40 chilometri. “Pensavo di averla persa”

A un certo punto, dopo essersi accorto che sul sellino posteriore della sua moto la moglie non c’era, l’uomo ha chiamato disperato a carabinieri. “Ho perso mia moglie, deve essere caduta dalla moto mentre stavamo aiutando. Aiutatemi per favore”. Questo è quello che credeva l’uomo, che ha chiamato gli agenti da piazza Europa a Chieri, nel Torinese. I carabinieri hanno ricostruito insieme al motociclista l’intero tragitto percorso appena fatto, in modo tale da coordinare le ricerche. Ma la vicenda si è per fortuna risolta ancor prima che i militari iniziassero a cercare la sfortunata signora.

L’uomo ha spiegato quindi l’intera vicenda ai militari. I carabinieri erano giunti appositamente sul posto per ricostruire l’itinerario al fine di avviare le ricerche.

Il 59enne ha ricevuto nel frattempo una chiamata sul cellulare da parte di un numero sconosciuto. Dall’altra parte del telefono c’era proprio la moglie. Che dopo essersi fatta prestare un cellulare da un passante ha chiamato subito il marito. Gli ha ribadito quello che già sapevano entrambi… Ovvero che era ripartito in moto da solo, dimenticandosi di lei nell’ultima sosta effettuata a Moncalvo d’Asti! Il ‘centauro distratto’ è quindi ripartito immediatamente per andare a recuperare la moglie nel paesino astigiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche