Trump e il muro con il Messico. Ecco tutti i muri nel mondo COMMENTA  

Trump e il muro con il Messico. Ecco tutti i muri nel mondo COMMENTA  

trump-muro-messico-usa

L’annuncio di Trump di essere davvero intenzionato a costruire un nuovo muro con il Messico è la conferma di una tendenza mondiale.

A mezzogiorno del prossimo 20 gennaio, Donald Trump si insedierà assumendo in via ufficiale la carica di 45 esimo presidente degli Stati Uniti d’America. In campagna elettorale, il candidato repubblicano ha sempre sostenuto posizioni molto dure nei confronti dell’immigrazione, passando dalla proposta di costruire un muro lungo tutto il confine con il Messico, all’annuncio di espellere dal paese tutti i clandestini.


Ora il tycoon sta dando le prime conferme, asserendo, ad esempio, che il muro con il Messico diventerà presto realtà. “In alcune zone”, ha precisato Trump, “sarà una semplice recinzione, mentre in altre un vero e proprio muro, ma in ogni caso si tratterà di costruzioni”.


I muri nel mondo

Di muri il mondo è già pieno, in realtà. Tanto per cominciare, un muro fra Stati Uniti e Messico già esiste. Il Messico stesso vorrebbe costruire un muro con il Guatemala, così come il Brasile per quello che riguarda i propri confini interni.


Di muri si è parlato molto in passato in Medio Oriente, fra Giordania e Iraq, fra Arabia Saudita e Iraq, Qatar e Yemen, nonché fra Turchia e Siria. Esistono già, invece, muri anti immigrazione fra Afghanistan e Iran e fra India e Pakistan (ma in quest’ultimo caso alla barriera si assegna anche una funzione più ampia).

La Corea del Nord è chiusa fra il tradizionale muro con la Corea del Sud (del 1953) e quello con la Cina (risalente invece al 2003).

Dalla caduta di quello di Berlino, muri più che raddoppiati

Non è da meno l’Africa, dove esistono un muro fra Sudafrica e Mozambico e uno fra Botswana e Zimbabwe. Altre barriere sarebbero invece in progetto fra Angola e Namibia, fra Kenya e Somalia e fra Marocco e Algeria.

L'articolo prosegue subito dopo


Nel complesso, dalla caduta del muro più celebre di tutti, quello di Berlino nel 1989, il numero di barriere lungo i confini è, in tutto il mondo, più che raddoppiato. E il neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump non sembra intenzionato a voler agire contro tendenza.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*