Turchia, colpo di stato finanziato dalla Cia

Turchia, colpo di stato finanziato dalla Cia

Esteri

Turchia, colpo di stato finanziato dalla Cia

Nazli Ilicak Turchia
Nazli Ilicak

Ci sarebbe la Cia dietro il tentativo di colpo di stato in Turchia. A riferirlo alcuni media turchi vicini alle posizioni al presidente Erdogan.

Il quotidiano turco Yeni Safak ha pubblicato oggi in prima pagina la foto del generale statunitense John F. Campbell indicandolo come l’uomo che “ha diretto il golpe”. Il giornale sostiene che il tentativo di colpo di stato sia stato supportato e finanziato dalla Cia tramite un istituto bancario nigeriano.

Golpe finanziato dalla Cia e ideato da Fethullah Gulen

Rimane nel frattempo il nome dell’ex imam e oppositore del presidente Erdogan Fethullah Gulen come quello dell’organizzatore del golpe. Gulen si trova da tempo negli Usa e Ankara ne ha richiesto l’estradizione. Sono stati invece arrestati Halis Hanci, considerato il bracco destro di Gulen, e il nipote di Gulen, Muhammet Sait Gulen.

Più di 13 mila arresti, nel mirino anche i giornalisti

Il numero delle persone tratte in arresto nelle ultime due settimane è superiore a 13 mila, di cui quasi 9 mila militari, più di 2 mila magistrati e circa 1500 poliziotti.

Emesso un mandato di arresto anche per 42 giornalisti accusati di far parte della rete di Fethullah Gulen.

Fra di loro ci sarebbe, secondo la Cnn Turk, anche la 72 enne Nazli Ilicak, famosa giornalista che da tempo esprime critiche al governo di Erdogan.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche