Vicenza, salvato da elicottero ragazzo caduto nel fiume COMMENTA  

Vicenza, salvato da elicottero ragazzo caduto nel fiume COMMENTA  

L’incidente poteva essere mortale, il ragazzo si è salvato per il rotto della cuffia

Il tutto è accaduto a in provincia di Vicenza nelle ultime ore

BRAVATA O NECESSITA’? –  Il luogo non è conosciutissimo, ma da oggi lo sarà sicuramente un po’ di più: l’incidente infatti è avvenuto in via Roggia di Mezzo, a Montorso, in provincia di Vicenza, dove scorre il gelido e rapido fiume Guà. PAre che il ragazzo abbia scelto di attraversarlo a nuoto per recuperare alcuni palloni finiti dall’altra parte, ma una volta in acqua, sia rimasto intirizzito per via del freddo e bloccato nel bel mezzo del guado. Per soccorrerlo solo intervenuti, ben fuori Vicenza, i vigili del fuoco. Il reparto operativo ha quindi fatto intervenire l’elicottero Drago 80, del reparto volo di Venezia. Un operatore del Saf (Speleo alpino fluviale) si è calato col vericello, riuscendo a legare in maniera salda il ragazzo che si era rifugiato su una roccia che affiorava dal torrente, e vi si trovava da oltre 40 minuti, rischiando di morire assiderato.

Leggi anche: Addio a Black, muore in un incidente stradale l’autore di “Wonderful Life”

TUTTO E’ BENE QUEL CHE FINISCE BENE – Impossibile recuperare il giovane con i gommoni, a causa della forte corrente dopo le recenti piogge avvenute nella zona. Mentre un operartore provvedeva, come detto, a imbracare il giovane avventuratosi in una esperienza più grande di luio, altri operatori Saf, mentre si attendeva l’arrivo del mezzo aereo, assicuravano la sicurezza del giovane più a valle, pronti a lanciarsi in acqua per recuperarlo nel caso ci fossero stati problemi più a monte e si fosse reso necessario un intervento più in basso. Il ferito, soprattutto infreddolito per la lunga permanenza in acqua, è stato preso in cura dai sanitari della zona e portato finalmente in ospedale a Vicenza, chiudendo un’avventura che siamo sicuri non dimenticherà più, insieme ai suoi compagni.

Leggi anche: Brescia shock: uccide la moglie e si suicida contromano sulla A4

Leggi anche

terremoto amatrice
Cronaca

Terremoto M 3.7 al centro Italia, molte segnalazioni da Teramo e Ascoli Piceno

Dopo i terremoti intensi registrati tra California, Cina e isole Salomone, anche l'Italia torna a tremare. E' accaduto poco fa nel centro Italia, a poca distanza dall'epicentro dei terremoti che hanno sconvolto il Paese tra agosto ed ottobre. Qui insiste dal 24 agosto uno sciame sismico incessante, caratterizzato da decine di migliaia di terremoti, alcuni dei quali piuttosto intensi. Come quello di poco fa, un sisma significativo di magnitudo 3.7 che ha avuto il suo epicentro nell'area appenninica del centro italia, tra le province di Ascoli Piceno e Teramo, al confine tra Abruzzo e Marche. Proprio da qui sono giunte Leggi tutto
About Modestino Picariello 461 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*