Video attentato Barcellona: le immagini amatoriali sulla Rambla

News

Video attentato Barcellona: le immagini amatoriali sulla Rambla

video

Un lettore di Notizie.it ha mandato in redazione un video che ha girato a Barcellona pochi minuti dopo l'attentato. Immagini shock.

L’attentato a Barcellona

Il 17 agosto alle 16:45 un piccolo gruppo di terroristi islamici ha portato il terrore sulla Rambla, a Barcellona. Un furgone ha caricato con furia la folla, provocando 13 morti e più di 130 feriti. Ormai di questa triste storia conosciamo anche altri particolari: tra i morti si contano tre italiani, Luca Russo, Bruno Gullotta e Carmen Lopardo. A guidare il furgone era un 22enne di origini marocchine, Younes Abouyaaqoub, e che a sua volta ha perso la vita ieri, inseguito dalla polizia spagnola. Ci sono stati arresti e ancora si sta indagando sui componenti del gruppo – che potrebbe essere più numeroso di quello che è entrato davvero in azione a Barcellona. Ma le immagini di quell’attentato sono ancora troppo fresche per non colpire. Un lettore di Notizie.it si trovava sul posto al momento dell’attentato e ha mandato in redazione un video girato col suo cellulare.

Il video

Le immagini che ci vengono riportate dal video sono crude e sconcertanti, ma sono esattamente quelle che chiunque ha visto e avrebbe potuto vedere stando lì in quel momento.

La caratteristica pavimentazione a quadretti della Rambla è macchiata dal sangue di diverse persone. E infatti a ogni minimo tratto di strada ci sono persone distese ferite: c’è chi ancora è cosciente e riesce a muoversi, a dialogare con chi gli sta accanto, a piangere; c’è chi ha perso coscienza e resta disteso a occhi chiusi, come in un sonno improvviso e profondo. E poi scarpe, sandali, giornali, ogni cosa e cosparsa per terra come dopo il passaggio di un uragano. L’autore del video si aggira per un po’ in questo quadro da girone infernale, ma poi va all’imboccatura della strada e trova i poliziotti che si stanno mettendo in moto per portare i soccorsi. Si sente la voce dell’autore del video che fa per fare una domanda, ma i poliziotti non possono dargli retta e lo allontanano.

Cosa successe dopo

C’è uno stacco e poi il video continua. La scena e il tempo sono cambiati: l’autore del video si trova ora al riparo, forse nel suo albergo.

Si ripara dietro gli scuri della sua finestra per riprendere una decina di poliziotti che invade la stradina sotto il suo albergo. Sono tutti armati, alcuni in tenuta da sommossa. Comunicano in maniera concitata tra loro tramite le radio e, con le pistole pronte a sparare, camminano veloci e leggeri. Quello doveva essere il momento in cui avevano individuato alcuni probabili attentatori per le strade e li stavano inseguendo. Il video girato da questo lettore di Notizie.it è lo sguardo rubato di quei minuti che sono venuti immediatamente dopo l’attentato di Barcellona. Si può solo immaginare lo sconcerto di chi si trovasse lì per fare una vacanza e si è ritrovato, invece, davanti a un allarmante scenario di guerra. La Rambla è una delle strade più frequentate da turisti a Barcellona; si può dire che questo video è la visione di tutti i turisti che erano presenti in quel momento.

Il video:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche