Accoltella e uccide il marito: arrestata donna 63enne - Notizie.it
Accoltella e uccide il marito: arrestata donna 63enne
Cronaca

Accoltella e uccide il marito: arrestata donna 63enne

Morte Adele De Vincenzi

Al culmine dell'ennesima lite familiare una donna di 63 anni ha inferto una decina di accoltellate al marito, uccidendolo.

Terribile vicenda capitata ad Alessandria, dove al culmine dell’ennesima lite una donna di 63 anni ha inferto una decina di accoltellate al marito, uccidendolo.

Ennesima lite con il marito: donna lo accoltella e lo uccide

Al culmine dell’ennesima lite in famiglia, una donna ha ucciso il marito colpendolo con una decina di accoltellate. La tremenda vicenda è successa a Basaluzzo, in provincia di Alessandria.

La vittima era un uomo di origini italiane, W.C., di 69 anni, mentre la moglie è una 63enne originaria del Mozambico. La donna è stata arrestata dai carabinieri nei pressi dell’abitazione dove viveva con il marito. In borsa aveva l’arma insanguinata con cui ha ucciso l’uomo.

Dopo essere stata arrestata, la donna, che nel 2010 aveva denunciato il marito per maltrattamenti, è stata trasportata nella caserma dei carabinieri di Novi Ligure per essere interrogata dal pm Giovanni Gasparini.

L’omicidio è avvenuto davanti agli occhi del figlio della coppia

La tragedia si è consumata davanti agli occhi del figlio della coppia di 24 anni, che viveva insieme ai genitori e che ha provato, invano, a fermare la madre in qualche modo.

La donna infatti ha ucciso il marito usando un coltello da cucina con una lama stretta e lunga 20 cm, provocandogli ferite fatali al volto, al torace e alle spalle.

La 63enne ha poi tentato anche di scappare, ma è stata subito bloccata dai carabinieri che erano stati avvisati da un allarme dato dai vicini. A quel punto, la donna ha subito confessato l’omicidio alla capitana Marzia La Piana ,che guida i carabinieri di Novi: “Sono stata io, ho ucciso mio marito”, spiegando anche i motivi che l’hanno spinta a compiere il folle gesto. Il rapporto con il marito era ormai minato da diverso tempo da continui litigi e incomprensioni. Che hanno visto il loro apice con l’omicidio.

La coppia diverso tempo fa si era già separata, dividendosi e andando ad abitare ognuno per conto proprio. Ma la donna aveva poi successivamente deciso di tornare sui propri passi, andando a vivere di nuovo nella stessa casa del marito per motivi economici.

Alessandria, il precedente caso di tentato omicidio

Quello raccontato in precedenza è solamente l’ultimo caso avvenuto ad Alessandria che ha portato ad un’aggressione.

Ad inizio agosto, infatti, una banale lite tra colleghi di lavoro è degenerata e ha portato all’arresto di un ragazzo albanese accusato poi di tentato omicidio.

L’aggressore, in uno stato di visibile ebbrezza, ha colpito il collega accusandolo di creargli problemi al lavoro e di volerlo fare licenziare. La lite degenera, con l’albanese che colpisce il collega con un’accoltellata all’addome. Le condizioni dell’altro ragazzo sono gravi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche