> > Alessandro suicida a 13 anni a Gragnano, nel suo ultimo tema scriveva: "Sono ...

Alessandro suicida a 13 anni a Gragnano, nel suo ultimo tema scriveva: "Sono vittima di bullismo"

Alessandro Cascone

Le parole di Alessandro in un tema: "Sono vittima di bullismo" e quelle del ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi: “Bisogna essere più bravi ad ascoltare”.

Pesano come ghisa le parole non dette e scritte da Alessandro, suicida  a 13 anni a Gragnano, che nel suo ultimo tema scriveva: “Sono vittima di bullismo”.

Quello che aveva scritto l’adolescente che nel paesino della Campania si era gettato dal balcone dopo le vessazioni di alcun ragazzi apre una nuova finestra di dolore e riflessione. “Io sono vittima di episodi di bullismo”. 

Alessandro: “Sono vittima di bullismo”

Ecco cosa scriveva Alessandro in un tema mai letto, poche settimane prima di ammazzarsi, ad inizio settembre, a casa sua. Quel tema Alessandro lo aveva scritto quando era quasi terminato l’anno scolastico alla scuola media Roncalli di Gragnano.

A trovare quel componimento i genitori del ragazzino all’interno di un quaderno emerso dai ricordi terribili eppure necessari di quello strazio inconcepibile.

L’appello del ministro: “Ascoltare meglio”

E quell’appello inascoltato oggi fa riflettere ed è stato contrappuntato da una visita a scuola del ministro uscente dell’Istruzione Patrizio Bianchi. Ha detto il ministro: “Bisogna essere più bravi ad ascoltare”. Le indagini dei carabinieri e della Procura di Torre Annunziata e dei Minorenni di Napoli vanno avanti: ci sono 4 minori e 2 maggiorenni indagati per istigazione al suicidio e stalking.

Si dloro si stanno concentrando el attenzioni procedurali degli inquirenti.