×

Allarme siccità, come risparmiare acqua: i consigli per non sprecarla

L'emergenza siccità sta mettendo a dura prova l'Italia per questo è fondamentale cercare di risparmiare acqua. Esistono alcuni accorgimenti utili.

Rubinetto

In questo momento in cui l’Italia sta affrontando l’emergenza siccità, è importante seguire alcuni piccoli accorgimenti per riuscire a risparmiare acqua, senza sprecarla in modo inutile. 

Allarme siccità, come risparmiare acqua: i consigli per non sprecarla

Nelle ultime settimane l’emergenza siccità sta colpendo l’Italia, per questo è importante cercare di non sprecare l’acqua, soprattutto in casa. Altroconsumo consiglia di applicare degli aeratori ai rubinetti, per miscelare aria all’acqua, riducendone il flusso e gli schizzi, al costo di 1 o 2 euro l’uno. Un altro consiglio è quello di evitare di lasciar scorrere l’acqua quando non è necessario e di fare attenzione alle perdite, che vanno subito riparate.

La piccola goccia che cade equivale a circa 1.750 litri d’acqua ogni mese, mentre il lento fluire dell’acqua del water può portare a sprechi di 1.000 litri a settimana. Gli sciacquoni migliori sono quelli a doppio pulsante, che diversificano la portata dello scarico, con il pulsante di interruzione del flusso. Altroconsumo consiglia anche di fare la doccia invece del bagno, per risparmiare, cercando di ridurne la durata.

Per quanto riguarda gli elettrodomestici, bisogna scegliere modelli efficienti, azionandoli solo a pieno carico. Si consiglia anche di usare la lavastoviglie invece di lavare i piatti a mano, per risparmiare acqua. 

Le misure dei Comuni

Diversi Comuni stanno adottando misure specifiche per contrastare la siccità. “Al momento in Piemonte sono 170 i Comuni con ordinanze adottate o in corso di adozione sull’uso consapevole dell’acqua potabile, cioè finalizzato agli scopi alimentari, e di limitazione o divieto di usi impropri e 10, concentrati nel Novarese, quelli che hanno dovuto ricorrere all’interruzione notturna della fornitura” ha dichiarato Alberto Cirio, presidente della Regione.

In Lombardia, a Tradate, è vietato innaffiare orti e giardini, riempire le piscine e lavare la macchina, per decisione del sindaco, che ha firmato un’ordinanza. Sempre in Lombardia, i sindaci dei Comuni della Val Brembana hanno firmato un’ordinanza contro gli sprechi di acqua.

Contents.media
Ultima ora