Bus scolastici al Sud Italia: uno su cinque fuori norma
Bus scolastici al Sud Italia: uno su cinque fuori norma
Attualità

Bus scolastici al Sud Italia: uno su cinque fuori norma

bus
Gite scolastiche, fuori norma un bus su cinque

Autobus fuori norma, uno su cinque è senza revisione. L'infausto primato spetta alla Campania, seguita poi dal resto del Sud Italia.

I dati del report del Ministero dei Trasporti parlano chiaro: in Italia il 18% dei bus a noleggio destinati al trasporto di persone, come per viaggi o gite scolastiche, risultano senza revisione e quindi non a norma. Al primo posto la Campania, in linea con un trend tristemente riscontrabile in tutto il sud Italia.

Bus fuori norma

L’analisi condotta da Facile.it sfruttando i dati provenienti dal Ministero dei Trasporti alza il sipario su un nuovo caso nella lunga storia di mancate revisioni e controlli tipicamente italiana. Sotto i riflettori ora gli autobus a noleggio, mezzi destinati al trasporto di persone spesso coinvolti in tragici incidenti, in italia e all’estero, caratterizzati da un numero di vittime spesso agghiacciante.

I dati del Ministero si fanno anche più gravi se si considera l’utilizzo che viene fatto di questi autobus, in base al quale si desume la tipologia delle potenziali vittime di questo malcostume nostrano.

Viaggi turistici e gite scolastiche vedono gli autobus affollarsi di bambini e famiglie, ora come non mai a rischio a causa della pessima e dannosissima abitudine a saltare le revisioni annuali.

Mancate revisioni al sud

Una condotta diffusa capillarmente sul suolo italiano, come testimoniano i numeri del Ministero dei Trasporti. Evidente tuttavia la disparità tra le percentuali di mancata revisione, con il Sud ancora una volta al primo posto su un podio infamante. Il primo gradino è occupato dalla Campania, che con il 30% delle revisioni mancanti si pone alla testa di un trend ampiamente diffuso nel Sud Italia, e che ancora una volta sottolinea il divario con il settentrione: Calabria, Umbria e Puglia seguono rispettivamente con il 26, 25 e 23%. Male anche il centro e le isole: Sardegna al 22%, Sicilia al 20% e Lazio al 19%. Sotto al 15% molte delle regioni del centro nord come Marche, Emilia Romagna e Lombardia, Veneto e Liguria.

Tra le più onorevoli Piemonte e Trentino, con il 7%, e Valle d’Aosta con il 4%.

La media italiana si attesta attorno al 18%, con 5482 autobus sprovvisti di revisione su 29434 veicoli immatricolati presso l’Archivio nazionale dei veicoli della motorizzazione. Poco più di un quinto dei bus a noleggio circolanti in Italia risulta quindi non a norma e legalmente impossibilitato a circolare. Nell’ottica di questi numeri risulta quantomai comprensibile l’elevato numero di incidenti stradali che si verificano sulle autostrade italiane, e che spesso vedono protagonisti gli autobus a noleggio, talvolta per demerito dei conducenti, talvolta per anomalie e malfunzionamenti. La speranza per la sicurezza di viaggi e gite scolastiche risiede unicamente nell’aumento dei controlli e delle sanzioni per quanti, incoscientemente e deliberatamente, mettono a rischio la sicurezza dei passeggeri e degli altri guidatori.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Diadora Atlas
149 €
315 € -53 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora