Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Caserta, abusi su 3 minori: arrestato operaio di 35 anni
Cronaca

Caserta, abusi su 3 minori: arrestato operaio di 35 anni

Carabinieri arrestano operaio

Le vittime, tutti minorenni tra i 14 e i 16 anni, hanno denunciato i fatti ai Carabinieri del Casertano in seguito alle violenze perpetrate nei loro confronti.

A decidere il provvedimento è stato il GIP di Santa Maria Capua Vetere (CE).
L’arresto è avvenuto successivamente ai sospetti nei confronti dell’uomo riguardanti abusi sessuali su tre minori compresi tra i 14 e i 16 anni, abitanti a Pietramelara (CE).
Tre episodi in tutto, di cui uno avrebbe avuto luogo nella sagrestia della chiesa di San Rocco, mentre gli altri due in un bar.
A seguito delle denunce sporte dai ragazzi, sono partite le indagini.

Non è il primo caso di abusi

Questo è stato l’episodio più recente, ma già in passato si sono verificati fatti analoghi riguardanti l’abuso sui minori per cui le autorità hanno dovuto prendere a tutti i costi delle misure.

Un esempio eclatante riguarda una giovane ragazza di Napoli, 17enne. La ragazza era stata brutalmente torturata: legata al letto, docce bollenti, perfino rinchiusa al buio, fino ad arrivare alla violenza sessuale. In seguito a questo crimine, la mamma e il compagno sono stati ammanettati.

I fatti hanno avuto luogo a Cellole e Mondragone, entrambe città del casertano, ma ciò che è maggiormente inquietante è che questi episodi avvenivano da quando la minore aveva solamente 8 anni, fino al gennaio 2015.

Un altro dei tanti episodi di violenza perpetrata nei confronti di minori è avvenuto a Maddaloni (CE) dove durante una lezione presso la scuola media statale del Villaggio dei Ragazzi nel novembre del 2008, in cui la professoressa, colpita ora dall’ordinanza cautelare, mediante l’uso della forza fisica, aveva fatto stendere supini sul pavimento due alunni, entrambi di 11 anni, e si era seduta prima sopra l’uno e subito dopo sopra l’altro, all’altezza dei genitali, iniziando poi a riprodurre movimenti ondulatori e sussultori tipici di un rapporto sessuale.
In seguito a quest’ultimo scandalo, il PM Sergio Occhionero ha chiesto cinque condanne. Il processo è in corso presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere dinanzi al collegio del Presidente Orazio Rossi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche